Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 23 febbraio 2018
Articolo di: mercoledì, 11 luglio 2012, 8:08 p.

Gdf: cambio al vertice del comando di Borgomanero

Emilia Altomonte lascia dopo 3 anni. Al suo posto, Nerio Celli

BORGOMANERO - Passaggio di consegne, in questi giorni, al vertice della Compagnia di Borgomanero della Guardia di finanza di Novara.

Lascia così, dopo 3 anni, il comando, il tenente Emilia Altomonte, trasferita a più prestigiosi incarichi presso il Nucleo Regionale Polizia Tributaria di Roma. Passa il testimone al capitano Nerio Celli, proveniente dal Nucleo Polizia Tributaria di Verbania, per il quale il nuovo incarico rappresenta un ritorno nel Novarese. 

Il capitano Celli, ufficiale del ruolo speciale, vanta un glorioso passato sia da finanziere che da ispettore. 

Arruolatosi nel 1983 nel Corpo ha dapprima ha rivestito le vesti di finanziere operando al confine francese e poi in qualità di ispettore al reparto territoriale di Gallarate (VA). Trasferito al Nucleo Polizia Tributaria di Novara ha operato nella lotta contro l’evasione fiscale per poi essere destinato quale responsabile della Sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura della Repubblica di Novara. Dopo il periodo d’istruzione, presso l’Accademia della Guardia di Finanza in Roma ed aver conseguito il grado di Tenente, acquisisce ulteriore esperienza in campo tributario dapprima presso il II Gruppo di Milano poi al Gruppo della Malpensa sino al 2009. Nello stesso anno viene trasferito al Nucleo di Polizia Tributaria di Verbania ed, in qualità di Capitano, comanda la Sezione Tutela Finanza Pubblica. Di questi giorni il suo trasferimento quale Comandante alla Compagnia di Borgomanero. 

«Ufficiale dalla preziosa esperienza - commenta il Comandante Provinciale, colonnello Angelo Russo che lo ha già avuto alle dipendenze al II Gruppo di Milano - riuscirà senza dubbio a farsi apprezzare sia dal lato umano che professionale da tutti i militari del suo reparto nonché dalle Autorità e popolazione di Borgomanero».

Monica Curino

Articolo di: mercoledì, 11 luglio 2012, 8:08 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top