Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 17 dicembre 2017
Articolo di: venerdì, 23 settembre 2011, 12:05 m.

Gemellaggio: dopo quasi cent’anni, il ritorno a Romagnano da Condino

Si rafforza il legame in memoria dell’esodo della prima guerra mondiale

ROMAGNANO SESIA - Il legame tra Romagnano e Condino (Trento) è originato da una vicenda che risale alla Prima guerra mondiale. In quell’epoca Condino si trovava in territorio austriaco. Nel 1915 allo scoppio della guerra, lo Stato Maggiore italiano per procedere all’invasione dell’Austria dalla Val di Chiese e da Condino, decide l’esodo obbligato degli abitanti. Nel giro di poche ore la popolazione di Condino, in gran parte donne e bambini - perché gli uomini erano militari nell’esercito austriaco - fu obbligata a sfollare in varie località del Piemonte, tra cui Romagnano dove, nel giugno 1915, arrivarono 45 condinesi. Vi rimasero per quattro anni.

A Condino il doloroso evento è ancora vivo nella memoria e lo scorso anno il Gruppo Terza Età decise di riallacciare i rapporti con Romagnano, per ricordare l’esodo e celebrare il 150° dell’Unità d’Italia. Il 2 aprile scorso una delegazione di Romagnano è stata invitata a Condino. Sabato 24 settembre la restituzione della visita con il seguente programma: alle 10 arrivo della delegazione di Condino (circa 55 persone) e ricevimento al Palazzo del Comune; a seguire visita ai principali monumenti storici e alla mostra del 150° in Biblioteca; alle 13 il momento conviviale a Villa Caccia, poi la visita al Museo e un incontro di festa con i romagnanesi.

Carlo Brugo

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

Articolo di: venerdì, 23 settembre 2011, 12:05 m.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top