Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 15 dicembre 2017
Articolo di: sabato, 29 ottobre 2011, 8:02 p.

Gran successo per le serate mediche promosse dall'Avis di Cressa

L'ultimo appuntamento ieri venerdì 28 ottobre

CRESSA - Si sono concluse venerdi 28 ottobre le serate di divulgazione medica organizzate dalla sezione AVIS di Cressa, nel Novarese.

Ospite della serata è stato il dottor Savio Fornara con una relazione sull’"artrosi questa (s)conosciuta".

Come dimostra il titolo, questa malattia altamente invalidante è oggetto di numerosi studi atti a dimostrarne la patogenesi.

Purtroppo l’epidemiologia dimostra che oggi una prestazione del medico di medicina generale su tre è effettuata su pazienti affetti da artrosi e, quindi, conoscere meglio la malattia sarebbe utile per preparare opere di profilassi e terapeutiche più mirate, con riduzione del costo, non solo biologico ma anche sociale. Il dottor Fornara si è soffermato sulla anatomia patologica, illustrando i danni subiti da una articolazione affetta da artrosi; ha illustrato le terapie siamo esse mediche che termali fino ad arrivare all’utilizzo della medicina alternativa. Si è soffermato sulla terapia medica divisa in due fasi d’intervento, quella preventiva e quella sintomatologia, ha poi accennato ai possibili benefici della terapia termale e degli apparenti scarsi risultati delle terapie alternative (con la sola eccezione dell’agopuntura), ricordando l’utilità dell’ attività fisica . Ultimo il dott. Fornara si è soffermato sulle interrelazioni che devono esistere tra medico di famiglia, reumatologo, fisiatra e ortopedico; queste figure devono essere in grado di dialogare tra loro al fine di regalare al paziente un sollievo dal dolore continuo provocato dalla patologia.

Stimolato dalla bella relazione, il pubblico ha rivolto numerose domande al relatore con la nascita di un dialogo che è continuato fino al consueto fine serata organizzato dalla sezione Avis. Al dottor Fornara è stata consegnata anche una targa.

Monica Curino

Articolo di: sabato, 29 ottobre 2011, 8:02 p.
^ Top