Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 16 dicembre 2017
Articolo di: martedì, 13 settembre 2011, 3:18 p.

I “Nu de Dos Arte” vincitori del Premio Giovani Artisti 2011

Sabato scorso la cerimonia in Municipio a Borgomanero

BORGOMANERO - È il gruppo Nu de Dos Arte, col video “Zinelli”, il vincitore della seconda edizione del Premio Giovani Artisti. Il verdetto è stato reso noto nel corso della cerimonia di premiazione che si è svolta sabato 10 settembre in Municipio. Al secondo posto si è piazzato il ghemmese Leonardo Di Bari con la scultura “Sfere de-composte”, mentre sul terzo gradino del podio è salito lo stresiano Marco Comerio con la serie di fotografie “I sette peccati capitali”. I tre vincitori si aggiudicano, rispettivamente, 1000, 600 e 300 euro.

La giuria ha voluto inoltre premiare con una Menzione speciale anche Debora Barnaba, autrice di “The truth”; riconoscimenti sono andati anche ad Alessandra Tria come artista più votata dal pubblico e al gruppo Free Art, formato da studenti disabili dell’Enaip di Borgomanero, autori di una apprezzatissima scultura dal titolo “Il guardiano dei desideri”. Omaggio particolare anche a Maurizio Giusta, unico borgomanerese in finale. La classifica finale è scaturita dall’unione delle due classifiche parziali della giuria e del pubblico. La giuria ha stilato il suo responso sulla base dei parametri indicati dal bando (estetica, creatività, originalità), mentre il pubblico poteva votare tramite apposite schede presenti nelle gallerie Borgo Arte ed Eventinove.

«La vittoria del gruppo Nu de Dos Arte - ha commentato a caldo l’assessore alle Politiche Giovanili Roberto Nonnis - esemplifica perfettamente il respiro più ampio che abbiamo voluto dare a questa seconda edizione di Giovani Artisti: uno dei componenti, infatti, è di Invorio, gli altri di Castellanza. Riteniamo che quella di allargare il bacino di partecipazione ai giovani delle province limitrofe sia stata una scelta vincente». Di scelta vincente ha parlato, a nome della giuria, anche Sergio Floriani, il quale ha sottolineato che «l’aver aperto il premio ad altre realtà ha avuto come conseguenza quella di innalzare anche il livello qualitativo delle opere in concorso». Soddisfatti anche i vincitori. Roberto Rizzente, a nome del gruppo, ha ringraziato organizzatori e giurati: «Siamo particolarmente felici perché la videoinstallazione da noi presentata non è di impatto immediato. Tratta della psicosi del pittore Carlo Zinelli ed è essenzialmente antinarrativa, riproducendo il meccanismo persecutorio-ossessivo della mente».

Redazione online

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

Gallery articolo
*clicca sulle immagini per ingrandire

nudedosarte_1i.jpg

dibari_2o.jpg

comerio_3o.jpg

barnaba_giuria.jpg

tria_pubblico.jpg

Articolo di: martedì, 13 settembre 2011, 3:18 p.
^ Top