Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 25 febbraio 2018
Articolo di: venerdì, 25 gennaio 2013, 1:54 p.

Il Giorno della Memoria nel Cusio

Varie le iniziative dedicate alla tragedia della Shoa

CUSIO - Varie le iniziative in occasione della Giornata della memoria e dedicate alla tragedia della Shoa. Sono promosse da Amministrazioni comunali, Enti e Associazioni. 

A Gozzano presso il Teatro Somsi, organizzata dal Liceo Linguistico e delle Scienze umane “Galilei” in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione del Comune, domani 26 gennaio (ore 10 -13), la riflessione, attraverso un incontro-dibattito, sulla promulgazione, nel 1938 in Italia, delle leggi razziali. Interverrà Franco Debenedetti Teglio che visse in prima persona le conseguenze di quelle leggi che lo obbligarono a lasciare il Paese,  segnando profondamente la vita familiare. Ripercorse in età matura, le vicende personali  contribuiscono a ricostruire, emblematicamente, un’esistenza vissuta nel terrore della cattura e  “nel completo isolamento rispetto alla cosiddetta ‘società civile’”. Teglio ha tra l’altro collaborato alla realizzazione del film televisivo "Fuga per la libertà" (andato in onda su Canale 5 ed interpretato da Sergio Castellitto) ed è stato curatore di un’importante mostra sul tema della Shoa. Sempre nel Teatro gozzanese, stasera, venerdì 25 gennaio (ore 21), la proiezione del film “Il bambino con il pigiama a righe”, promossa da Anpi e Comune. 

Ad Omegna, domani 26 gennaio (ore 17, Biblioteca Civica) saranno presentati i volumi di narrativa “Il bambino con la fionda” e Niente è più intatto di un cuore spezzato” di Vanna De Angelis, Edizioni Piemme. Interverrà la fisarmonicista Jovica Jovic. A seguire un concerto di musica tradizionale Rom. Ingresso libero. 

Mercoledì 30 gennaio (ore 21, Teatro Sociale) lo spettacolo “Frammenti dal silenzio” di Ferdinando Crini interpretato dalla “Compagnia dei passi”; regia di Guido Tonetti (ingresso 10 euro). Info Comune di Omegna - Assessorato alla Cultura, tel. 0323-868428

Ad Orta San Giulio, domenica 27 gennaio, l’opera “Onde nel Silenzio: la Shoah nei paesi dei laghi d’Orta e Maggiore” (ore 16.30, piazza Motta e Palazzotto della Comunità), drammatico racconto dello sterminio e delle persecuzioni perpetrate da nazionalsocialismo e fascismo tra Cusio e Verbano. Evento promosso dall’Amministrazione comunale e messo in scena dalla Compagnia “Albero cavo”. “Vogliamo ricordare – ha dichiarato Matteo Giacomini (“Albero Cavo”) che le persecuzioni e le atroci torture di ieri e di oggi nei confronti di popoli, deportati militari, prigionieri politici, zingari, malati di mente, omosessuali e disabili, potrebbero essere obliati da uno dei mali peggiori della nostra società: l'indifferenza”. Interverrà anche lo storico locale Francesco Ruga. Parteciperanno sindaci ed autorità civili. Ingresso gratuito.

Maria Antonietta Trupia

 

Articolo di: venerdì, 25 gennaio 2013, 1:54 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top