Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 26 maggio 2017
Articolo di: mercoledì, 05 dicembre 2012, 7:39 p.

Il Lago d'Orta diventa materia di studio

Lezioni sulle sponde per due classi del Liceo Scientifico Galilei di Borgomanero

BORGOMANERO - Con L’uscita didattico-operativa della classe IIIB del Liceo Scientifico ‘G. Galilei’ di Borgomanero, ha preso il via ufficialmente il progetto“ ‘Navigare’ l’ambiente”. Tale iniziativa, proposta dalla prof.ssa Baron con il patrocinio di Fondazione Cariplo e la collaborazione di Legambiente e del Circolo Vela Orta, ha come scopo precipuo un rinnovamento dell’approccio alla didattica passando attraverso l’Educazione allo Sviluppo Sostenibile. L’iniziativa, che prevede il coinvolgimento delle classi IIIB e IVB del liceo,ha durata biennale e porterà i ragazzi, attraverso un percorso didattico che coinvolgerà tutte le discipline di studio, a conoscere in modo approfondito il Lago d’Orta, con le sue problematiche e potenzialità ambientali. Gli studenti, a tale scopo, potranno lavorare non solo sulla legislazione relativa al rispetto e alla tutela dell’ambiente, ma potranno usufruire di lezioni di vela con l’opportunità di uscire sul lago e ‘navigare’ alla scoperta della sua realtà. Alla luce delle finalità del progetto, anche i contenuti ‘normali’ delle materie curriculari, fruiranno di una lettura pragmatica di cui talvolta sono carenti a causa della loro trattazione nell’ambiente asettico dell’aula scolastica. I docenti del ‘Galilei’ sono convinti che un tale tipo di didattica, che parte dall’approccio tradizionale e lo declina in contesti in cui gli studenti possano sviluppare le proprie idee, i propri valori e le proprie visioni del mondo, sia un’opportunità per insegnare le materie curriculari in maniera innovativa con un occhio di riguardo alle ricadute concrete per la vita quotidiana degli studentistessi e della comunità locale. Gli studenti della IIIB, accompagnati dalle prof.sse Vicario e Baron, hanno pertanto effettuato una prima uscita d’indagine sul lago, raggiungendola zona dei canneti, presso il Lido di Gozzano, per prelevare campioni d’acquada analizzare in classe. Hanno partecipato anche Legambiente con Antonio Del Gaudio e Giulia Marone, e Marco Bandini, esperto di avifauna. La classe ha raggiunto la zona dei canneti attraversando il parco di villa Jucker (già VillaLuzzara), aperta per l’occasione grazie alla disponibilità e alla sensibilità dei suoi proprietari. Gli studenti hanno così potuto visitare il parco e ammirare gli alberi secolari dipinti dai colori dell’autunno.

Redazione online

Articolo di: mercoledì, 05 dicembre 2012, 7:39 p.
youkata
^ Top