Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 18 dicembre 2017
Articolo di: lunedì, 02 aprile 2012, 8:39 m.

Il mercoledì della svolta?

Calcio Eccellenza/ L’1-1 tra Borgomanero e Pro Settimo può spianare la strada al Verbania

Il nome del signor Zanolini di Biella, arbitro di Borgomanero-Pro Settimo, giocatori, staff tecnico e tifosi dei rossoblù lo ricorderanno a lungo.

Perché le sue decisioni, davvero incomprensibili ed a senso unico, hanno di fatto estromesso la squadra di Erbetta dalla lotta per la vittoria del campionato: il pareggio per 1-1 infatti spalanca le porte della serie D al Verbania. «Penso che abbiano visto tutti - attacca capitan Menaglio, espulso per proteste sull’1-1- e credo ci sia poco da dire. C’è enorme amarezza: il loro rigore era netto, ma ce n’erano almeno due per noi, uno dei quali clamorosissimo. Senza dimenticare la mia espulsione ed il gol annullato per fuorigioco a Giallonardo: io da capitano ho chiesto delucidazioni al direttore di gara, protestando in maniera educata, per la mancata assegnazione del penalty sull’1-1. E per tutta risposta lui mi ha buttato fuori».

Daniele Piovera

 

Borgomanero 1

Pro Settimo 1

 

Borgomanero: Ramazzotti, Iulini, Corteggiano, Caredda, Menaglio, Nasali, Moia (Sacco dal 41’ st), Gerbaudo, Giallonardo (32’ st Raimondi), Leto Colombo, D’Onofrio. All.: Erbetta.

Pro Settimo: Gaudio Pucci, Antoniotti, Cantarello, Marangon (27’ st Di Benedetto), Falco (15’ st Rignanese), Grillo, Magno, Caracciolo, Niang, Massimo, Gallace. All.: Fornello.

Marcatori: Massimo al 6’ st su rigore, Corteggiano al 21’ st.

Arbitro: Zanolini di Biella.

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara di lunedì 2 aprile 2012 in edicola o direttamente online in versione digitale sfogliabile 

Articolo di: lunedì, 02 aprile 2012, 8:39 m.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top