Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 18 novembre 2017
Articolo di: martedì, 17 luglio 2012, 4:30 p.

Il Pd rilancia sulla questione Centro Ortopedico di Omegna

“Dove sono le risposte del presidente Massimo Nobili alle nostre richieste?”

OMEGNA – Continua il botta e risposta tra il presidente della Provincia del Vco, Massimo Nobili, e il Partito Democratico sulla presenza del primo nel cda del Centro Ortopedico di Quadrante di Omegna, dove invece non è potuta entrare il sindaco di Omegna, Maria Adelaide Mellano. “Come al solito la reazione del Presidente Nobili malcela la sua innata avversione a qualsiasi critica o richiesta di chiarimento riguardo al suo operato e ai suoi innumerevoli incarichi che come presidente di un’istituzione pubblica è tenuto a dare non tanto in risposta ad un partito politico o ad un consigliere regionale o provinciale, ma ai cittadini che hanno tutto il diritto di avere  la massima trasparenza  possibile  – si legge nella nota del Pd -  Ricordiamo che è, non solo un diritto, ma anche un dovere di una forza politica rivolgere a chi ha ruoli pubblici domande anche scomode, come già abbiamo fatto a suo tempo. Non è, quindi, la prima volta che il Presidente a richieste chiare e precise risponde in modo evasivo e contrattaccando come se la logica fosse: visto che nessuno è senza peccato, siamo tutti innocenti”.  Lasciamo che siano i cittadini a giudicare.  Nel frattempo, condividiamo pienamente l’azione del consigliere Aldo Reschigna e ribadiamo che esistono, prima ancora che ragioni di incompatibilità, evidenti ragioni di inopportunità politica nella nomina di Nobili nel cda del COQ, così come sull’indennità percepita dal nuovo incarico visto la compatibilità con i limiti di retribuzione previsti dall’Asl in applicazione del decreto legislativo. 
Siccome il Pd non ha scheletri nell’armadio, ciò ci consente di continuare ad essere uomini liberi”.

Lucia Panagini

Articolo di: martedì, 17 luglio 2012, 4:30 p.
youkata

Dal Territorio

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero
BORGOMANERO - Secondo i dati ufficiali contenuti nel rapporto redatto dal Ministero della Salute, in Italia nel 2014 i celiaci erano 172.197, con un incremento di quasi ottomila unità rispetto al 2013 e addirittura di 23.500 rispetto al 2012. La celiachia è definita dalla scienza medica come una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine(...)

continua »

Altre notizie

^ Top