Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 14 dicembre 2017
Articolo di: lunedì, 16 luglio 2012, 12:00 m.

Il sigillo di Di Luca sul Gp Nobili

Ciclismo: arriva solitario sul traguardo di Stresa

STRESA - Danilo Di Luca si è aggiudicato il 15° Gp Nobili Rubinetterie - 9a Coppa Papà Carlo - 4a Coppa di Stresa: l’abruzzese della Acqua&Sapone ha attaccato all’ultimo chilometro, vincendo la resistenza degli sloveni Nose e Vrecer, ben protetto dal suo compagno di squadra Fabio Taborre. Per Di Luca si tratta del secondo successo stagionale, dopo la vittoria ottenuta il 2 luglio scorso a Kitzbuhel, nella seconda tappa del Giro d’Austria. 121 i corridori che hanno preso il via dallo stabilimento Nobili Rubinetterie di Suno. La prima fuga di giornata nasce al km 23 con Malori (Lampre), Ermeti (Androni), Donati (Acqua & Sapone), Hulsmans (Farnese), Frapporti (Idea), Suarez (Colombia), Razumov (Itera), Baldo (Atlas Personal). Su di loro si sono riportati poi Coledan (Colnago) e Kochenkov (Itera): vantaggio massimo per loro di 2'06”. Il gruppo torna praticamente compatto a 50 km dall’arrivo, quando allungano in 21 sulla salita di Massino Visconti: tra loro Pellizotti, Caruso, Pagani, Possoni, Di Luca, Mazzanti. Ulteriore selezione sull’ultima salita (a 30 km dall’arrivo) con l’attacco di Di Luca e Taborre della Acqua&Sapone e degli sloveni Nose (Adria Mobil) e Vrecer (Voralberg): è l’azione decisiva. All’ultimo chilometro, affondo vincente di Danilo Di Luca.

Sandro Devecchi

 

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara di lunedì 16 luglio 2012 in edicola o direttamente online in versione digitale sfogliabile

Articolo di: domenica, 15 luglio 2012, 11:43 p.
^ Top