Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 21 febbraio 2018
Articolo di: mercoledì, 16 maggio 2012, 10:42 m.

In settanta per la Tapulonata di Primavera

Degustazione di vino e personalità per il tradizionale appuntamento di Borgomanero

BORGOMANERO - Erano più di settanta martedì sera alla Trattoria del Ciclista di via Rosmini i partecipanti alla decima edizione della Tapulonata di Primavera organizzata dall’Antica Cunsurtarija dal Tapulon, associazione eno-gastronomica fondata nel 2003 su iniziativa del compianto architetto Piermario Pettinaroli. Al tradizionale appuntamento conviviale erano stati invitati anche i due candidati Sindaci Anna Tinivella e Pierluigi Pastore che si sfideranno domenica e lunedì prossimi al “ballottaggio”. Assente giustificata Tinivella che alla stessa ora era impegnata a Teatro a Biella come interprete della commedia di Eduardo De Filippo “La fortuna con la F maiuscola” messa in scena per beneficenza dalla Compagnia “Insieme per un dono” diretta da Carlo Annichini e formata da soci e  famigliari dei cinque clubs cittadini (Lions Borgomanero Host, Lions Borgomanero Cusio, Kiwanis Borgomanero, Rotary Borgomanero – Arona e Soroptimist Alto Novarese). Tra le personalità presenti Giuliana Manica già Assessore regionale al turismo e attuale componente del Consiglio Regionale. E’ intervenuta come ospite Silvia Barbaglia, titolare assieme al papà Sergio dell’omonima Casa Vinicola con sede a Cavallirio che ha illustrato i vini abbinati ai piatti della serata: il bianco “Lucino” (vitigno Erbaluce Greco Novarese 100%), “Ledi” brillante e deliziosa Vespolina e dulcis in fundo un meraviglioso “Boca”, vino di grande personalità abbinato ovviamente al tapulone e che è stato apprezzato da tutti i commensali. Durante la serata è stato festeggiato il Presidente “Primus Comes” della Cunsurtarija Nino Margaroli che martedì ha compiuto 87 anni. Nella foto, di Panizza, lo vediamo al centro tra Silvia Barbaglia e il “cerimoniere” dell’associazione Gigi Mercalli.

Carlo Panizza

Articolo di: mercoledì, 16 maggio 2012, 10:42 m.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top