Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 21 novembre 2017
Articolo di: lunedì, 21 novembre 2011, 2:25 m.

Javier Cercas incontra gli studenti

Tappa borgomanerese per lo scrittore premiato a Grinzane

BORGOMANERO - In Italia per ritirare, sabato scorso al Castello di Grinzane Cavour, il Premio “Salone internazionale del libro di Torino”, lo scrittore e saggista spagnolo Javier Cercas ha incontrato mercoledì mattina al Teatro Nuovo gli studenti del liceo scientifico “Galileo Galilei”, del liceo “Don Bosco” e dell’Iti “Leonardo da Vinci”.

L’incontro è stato organizzato in collaborazione con l’Amministrazione comunale. In città Cercas è stato accolto dal sindaco Anna Tinivella e da Ernesto Ferrero, presidente del Salone internazionale del libro di Torino. Originario di Ibahernando in Estremadura, dove è nato 1962, insegna letteratura spagnola all’Università di Gerona e collabora con il quotidiano “El Pais” per l’edizione catalana. Balzato alla notorietà internazionale nel 2002  grazie a “Soldati di Salamina”, un bestseller  tradotto in quindici lingue nel quale lo scrittore focalizza l’attenzione sugli ultimi mesi della Guerra civile spagnola. L’episodio in cui un ideologo della Falange viene risparmiato da un nemico repubblicano innesca una riflessione sulla Storia che va al di là delle contrapposizioni ideologiche, sulle responsabilità private e collettive, violenza e pietà, giustizia e vendetta. Contro ogni istinto di rimozione, Cercas richiama tutti alla responsabilità di fare i conti con il passato fino in fondo, con assoluta onestà intellettuale, per capire il presente.

Nel 2006 scrisse “La velocità della luce” in cui un reduce non riesce a lavare la macchia del massacro che ha compiuto in Vietnam; nel 2008 “La donna del ritratto”, romanzo d’amore tra il grottesco e l’ironico che, come in un giallo, lascia la soluzione in sospeso sino alla fine e nel 2010 “Anatomia di un istante”, minuziosa ricostruzione del fallito colpo di stato in Spagna nel febbraio 1981 ad opera del colonnello Antonio Tejero. È invece di qualche mese fa, edito sempre da Guanda, “Il nuovo inquilino” pubblicato in Spagna nel 1989: un romanzo in cui si susseguono dubbi, inquietudini, misteri e situazioni surreali in un crescendo di tensione. Conversando con gli studenti, Cercas ha spiegato che «uno storico o un giornalista va alla ricerca di una verità che si vede e la descrive così com’è: un scrittore invece scrive quello che non si vede, evidenziando l’uomo sconosciuto».

Carlo Panizza

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato 

Articolo di: lunedì, 21 novembre 2011, 2:25 m.
youkata

Dal Territorio

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero
BORGOMANERO - Secondo i dati ufficiali contenuti nel rapporto redatto dal Ministero della Salute, in Italia nel 2014 i celiaci erano 172.197, con un incremento di quasi ottomila unità rispetto al 2013 e addirittura di 23.500 rispetto al 2012. La celiachia è definita dalla scienza medica come una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine(...)

continua »

Altre notizie

^ Top