Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 16 dicembre 2017
Articolo di: martedì, 08 maggio 2012, 8:45 m.

L’hotel San Rocco di Orta ai “David di Donatello”

Lo staff cusiano ha preparato il buffet e la cena conclusiva

ORTA SAN GIULIO - Per l’assegnazione dei “David di Donatello”, considerato l’“Oscar” italiano della cinematografia, presenza anche cusiana, con la partecipazione all’evento finale (svoltosi nel tardo pomeriggio di venerdì 4 maggio) dell’hotel San Rocco di Orta San Giulio.

Aggiudicata dai fratelli Paolo e Vittorio Taviani, con il film “Cesare deve morire”, una prestigiosa cinquina di riconoscimenti, tra cui le statuette più rappresentative, che hanno designato la pellicola dei due registi, miglior film e migliore regia in concorso. Premiata anche la produzione di Grazia Volpi per Kaos Cintematografica. Tra gli altri, si ricordano i premi andati ai migliori attori protagonisti (maschile e femminile) a Michel Piccoli (Habemus Papam) e Zhao Tao (Io sono Li). La statuetta speciale alla carriera è andata alla regista Liliana Cavani.

 Soddisfazione dunque dello staff del noto albergo cusiano che ha predisposto il buffet e la cena conclusiva, cui hanno presenziato i protagonisti dell’evento, personalità di spicco della cultura e la stampa internazionale. Imponente e scenografica la torta, realizzata sotto la direzione dello chef, Paolo Viviani, dal pasticcere Roberto Berlato e molto apprezzato il menu proposto a base di prodotti tipici del territorio cusiano, anche in veste “vegetariana”, data la propensione di molti attori a questo tipo di cucina. Hanno collaborato Fabio Mirici Cappa (maitre), Giuseppe Perna e Federico Brigatti.

“C’è stato un ottimo riscontro – ha detto l’amministratore del San Rocco, Andrea Giacomini – alla nostra proposta di una cucina di alta qualità italiana abbinata all’attenzione per arti visive, poesia, teatro e  cinematografia”. Interesse e apprezzamenti per il raccolto ma suggestivo appeal del Lago d’Orta sono stati espressi da grandi nomi del cinema intervenuti, tra cui Bud Spencer, “grande cultore della cucina italiana che - ha detto Giacomini – ha promesso di venire, a trovarci sul Cusio insieme ad altri nomi noti dello spettacolo”. La torta preparata dal San Rocco ha replicato il logo del noto premio cinematografico ed era interamente bianca. “Tra gli ingredienti utilizzati – ha detto Viviani – Pan di Spagna, crema leggera e farcitura a base di frutti di bosco”. Presto una troupe Rai sarà sul lago novarese per effettuare riprese che verteranno sul territorio e sull’albergo che si propone in veste di “paese delle meraviglie”.

Maria Antonietta Trupia    

Articolo di: martedì, 08 maggio 2012, 8:45 m.
^ Top