Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 21 agosto 2017
Articolo di: martedì, 29 gennaio 2013, 12:47 p.

L’Unione Sindacale di Base contro la chiusura dell’Arpa di Omegna

“Meno servizi e tutela ambientale per i cittadini e sovraccarico di lavoro per le altre sedi”

OMEGNA - La notizia secondo la quale la direzione Arpa Piemonte ha deciso di mettere in atto il piano di riorganizzazione, effettuando tagli ai laboratori, suscita proteste. Dismissioni dovute alle richieste della Regione di riduzione dei costi che si traducono nella chiusura del laboratorio di Omegna, oltre che di Ivrea e Vercelli. Un ‘no’ secco alla direttiva arriva dalla Federazione Territoriale Novara, Vco, Vercelli e Biella dell’Unione Sindacale di Base. “La direzione generale dell’Arpa Piemonte intende perseguire la spending review con sovraccarico insostenibile e insopportabile per laboratori come quello di Novara - si legge in una nota dell’USB - A pagare saranno come sempre soltanto i lavoratori, quei cittadini che utilizzano i servizi e l’intera collettività che così rischia di avere meno prevenzione e meno tutela ambientale. Esprimiamo solidarietà ai lavoratori dei posti di lavoro interessati, in mobilitazione contro la chiusura delle sedi - si legge ancora - Sarebbe utile e necessario dotare di maggiori risorse organiche e strumentali questi presidi per consolidare e, magari, potenziare le attività e ulteriori progetti mirati alla prevenzione ambientale in contesti territoriali dove ci sono problemi ambientali che possono costituire un fattore di rischio, oltre che per l’ambiente, anche per la salute umana. Ad esempio, sul problema dei siti contaminati, presidi come il dipartimento di Omegna, con le professionalità e le esperienze acquisite, possono essere certamente d’ausilio alla loro individuazione, oltre i 55 già noti nel Vco, nonché necessari per la bonifica degli stessi. Riteniamo che, a fronte di meno controlli ambientali, si avrà meno sicurezza per la collettività e pertanto è necessario che i laboratori Arpa non vengano chiusi”.

Arianna Martelli

Articolo di: martedì, 29 gennaio 2013, 12:47 p.
youkata
^ Top