Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 27 giugno 2017
Articolo di: sabato, 24 novembre 2012, 6:01 p.

La casa della fantasia premia una fiaba in italiano e swahili

Il premio "Una storia prima della nanna" al racconto del congolese Issya Longo

BORGOMANERO – Lo scrittore di origine congolese Issya Longo, 39 anni da tempo residente a Longo di Fonte in provincia di Treviso con il racconto “Katoto lala” (che in lingua swahili vuol dire “piccolo dormi”) è il vincitore assoluto del concorso letterario “La casa della fantasia 2012” istituito nel 2003 dalla Biblioteca pubblica e casa della cultura “Fondazione Achille Marazza” di Borgomanero che quest’anno aveva come tema “Una storia prima della nanna”. Il racconto edito da Grafiche Vecchi e arricchito da disegni di Francesca Quatraro, di Gioria del Colle in provincia di Bari (vincitrice della sezione “illustrazione”) narra la storia del piccolo Ithos, un bambino che non vuole dormire. Chi riuscirà ad addormentarlo ? Una tenera storia bilingue (italiano e swahili) nella quale il ritmo della narrazione e l’ambientazione si rivelano perfettamente in consonanza con l’immaginario infantile e adatte all’atmosfera di intimità che si genera durante il momento delle letture familiari della sera. Al concorso hanno partecipato oltre quaranta autori provenienti da tutta Italia. Secondo classificato “Il gattino centonomi” di Giacomo Vit di Cordovado in provincia di Pordenone; terzo “Sina e la stella dei marinai” di Cinzia Milite di Misinto in provincia di Monza-Brianza mentre al quarto posto si è classificato “Piccolo bruco non vuole dormire” di Monica Gabbarrini di Foligno in provincia di Perugia. Nella speciale classifica riservata alla sezione “illustrazione” oltre alla vincitrice Francesca Quatraro si sono classificate nell’ordine Cinzia Farina di Enna, Manuela Cambio di Viterbo e Giada Ottone di Cureggio. Le opere in concorso verranno esposte nell’atrio mostre di Villa Marazza sino al 22 dicembre. Oggi sabato alle 10 nel salone d’onore si è svolta la cerimonia di premiazion ealla presenza tra gli altri del Presidente del Consiglio i amministrazione della Fondazione Marazza Paolo Bignoli, del Sindaco Anna Tinivella e del direttore della Biblioteca Eleonora Bellini. Nella foto, di Panizza il momento della consegna del premio ad Issiya Longo da parte del presidente della Fondazione Paolo Bignoli.

Carlo Panizza

Articolo di: sabato, 24 novembre 2012, 6:01 p.
youkata
^ Top