Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 23 febbraio 2018
Articolo di: lunedì, 12 febbraio 2018, 4:14 p.

La Paffoni espugna Moncalieri

Senza affanni gestisce la partita e chiude dopo pochi minuti la pratica

MONCALIERI - La Paffoni vince anche a Torino contro la Pms Moncalieri. Successo mai in discussione, con la squadra di Ghizzinardi brava ad imporre fin dalla propria a due la propria supremazia. La nota dolente è l’infortunio a Dip, che nel riscaldamento ha accusato un fastidio al ginocchio: nelle prossime ore se ne saprà di più sulle sue condizioni. Si parte con Zugno, Ianuale, Buffo, Enihe e Delvecchio per la Pms Moncalieri, Villa, Brigato, Benedusi, Arrigoni e Fratto per la Paffoni. Partita subito incanalata sui giusti binari dalla capolista: Fratto domina sotto i tabelloni, segnando 7 punti nei primi 4’. Arrigoni è presente e Omegna scappa 13-5. Moncalieri però rialza la testa con Ianuale, che ne mette 8 quasi di fila per il meno 2 dei torinesi. Nuovo allungo rossoverde con la premiata ditta Fratto-Arrigoni e 14-19 al primo riposo. Nel secondo quarto Omegna apre la scatola dall’arco, con le triple di Arrigoni, del rientrante Torgano e di Villa. Il vantaggio sale in doppia cifra, ma nel finale Enihe si rende protagonista di un paio di belle giocate che consentono alla Pms di recuperare qualche punto, ma una tripla di Brigato sulla sirena rimette le cose a posto: 32-42 all’intervallo. Nel terzo quarto continua il dominio nel pitturato di Fratto, che colpisce anche dall’arco, imitato da Benedusi. La prima della classe scappa 36-52, che diventa più 17 con altri due dardi di Benedusi e Torgano. Festival di triple, con botta e risposta Enihe e Villa: 47-61 al 27’. Moncalieri molla e i ragazzi d Ghizzinardi ne approfittano: 50-68 al 30’. Ultimo quarto in totale padronanza per la Paffoni, che gestisce ed anzi aumenta il gap con i vari Torgano, Benedusi e Brigato. Il finale è eloquente: 57-89 per la Fulgor Omegna.

Daniele Piovera

Articolo di: lunedì, 12 febbraio 2018, 4:14 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top