Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 20 novembre 2017
Articolo di: sabato, 31 marzo 2012, 9:33 m.

L'allerta Euproctis si estende

Appello per la disinfestazione anche a Briga Novarese

BRIGA NOVARESE - L'allerta contro l'Euproctis chrysorrhoea, il lepidottoro urticante, si estende da Borgomanero ai centri vicini. Anche il Comune di Briga Novarese ha diramato un avviso per invitare i cittadini a rimuovere i nidi del lepidottero che, l'anno scorso, allo stadio di farfalla aveva praticamente invaso il territorio. Stavolta a preoccupare sono le larve, la cui peluria urticante provoca prurito e arrossamento e, nei soggetti particolarmente sensibili, può causare addirittura eritemi e crisi respiratori. I nidi sono ben visibili sugli alberi e contengono anche migliaia di larve ciascuno che, presto, cresceranno e cominceranno ad infestare gli alberi. E' necessario quindi intervenire al più presto con interventi di disinfestazione. Nell'avviso del Comune di Briga si legge infatti: "Si consiglia in questo periodo particolare attenzione se si staziona sotto alberi che potrebbe essero abitati da queste larve perché al momento della schiusa anche senza il contatto diretto con l’insetto si può essere contaminati dalla polverina urticante.  Si chiede attenzione da parte dei cittadini in merito alla presenza dei nidi sugli alberi nelle proprietà private, giardini e, soprattutto, boschi. Nel caso fossero presenti è  consigliabile che contattino una ditta specializzata per effettuare la disinfestazione. Ulteriori informazioni si possono reperire contattando telefonicamente al Settore Agricoltura della Provincia di Novara oppure allo Sportello forestale di Novara tel. 0321- 666711".

Lucia Panagini

Articolo di: sabato, 31 marzo 2012, 9:33 m.
youkata

Dal Territorio

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero
BORGOMANERO - Secondo i dati ufficiali contenuti nel rapporto redatto dal Ministero della Salute, in Italia nel 2014 i celiaci erano 172.197, con un incremento di quasi ottomila unità rispetto al 2013 e addirittura di 23.500 rispetto al 2012. La celiachia è definita dalla scienza medica come una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine(...)

continua »

Altre notizie

^ Top