Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 25 febbraio 2018
Articolo di: giovedì, 01 marzo 2012, 1:15 m.

Lavoratori della ex Bemberg in assemblea (VIDEO)

Molti di loro non hanno ricevuto stipendi per un ammontare complessivo di 1,5 milioni di euro

GOZZANO - Assemblea, nel pomeriggio di ieri, per i lavoratori ex Bemberg, attualmente in cassa integrazione. Un centinaio di loro, infatti, si sono autoconvocati in sala consiliare per fare il punto sulla situazione, alla luce, anche, di un recente incontro svoltosi a Novara tra i soggetti interessati alla complessa vicenda dell’azienda cusiana.

 

“La prossima settimana – ci ha riferito uno degli intervenuti alla riunione gozzanese, Riccardo Paracchini – una nostra delegazione ha in programma di incontrare il viceprefetto Vilasi, in concomitanza con una delle udienze presso il Tribunale, in calendario il prossimo 6 marzo. La cassa integrazione di cui attualmente fruiscono sia i dipendenti Bmi che FdG - ha ricordato Paracchini - scadrà il prossimo 30 giugno. Inoltre circa duecentocinquanta persone vantano crediti per stipendi non percepiti che ammontano a complessivi 1,5 milioni di euro. Ognuno di noi – ha ribadito - ha riscosso, infatti, solo il 20% dei corrispettivi dovuti per il passato”.

Nell’incontro di ieri sono anche emerse alcune ipotesi per rendere pubblica la grave situazione economica in cui versano gli ex addetti dell’azienda, che, per esprimere la propria preoccupazione per l’attuale stato di difficoltà ed incertezza per il futuro, potrebbero unirsi ad altre realtà produttive nelle medesime condizioni.

Maria Antonietta Trupia

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sulle prossime edizioni del Corriere di Novara in edicola o direttamente online in versione digitale sfogliabile 

Articolo di: giovedì, 01 marzo 2012, 1:15 m.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top