Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 18 novembre 2017
Articolo di: mercoledì, 02 novembre 2011, 8:41 p.

Lavori nel centro storico di Borgomanero

Il Comune fa il punto sulla situazione

BORGOMANERO - Il Comune di Borgomanero fa il punto della situazione dei lavori di rifacimento del centro storico a un mese e mezzo dall’apertura dei cantieri. Lo fa con una nota diffusa oggi pomeriggio.

“Si tratta di un intervento che vuole dare avvio ad un generale processo di riqualificazione del centro cittadino - spiegano i responsabili nel comunicato - e raggiungere importanti obiettivi quali la stabilità della pavimentazione stradale, la riduzione dei costi di manutenzione futuri, la valorizzazione immobiliare e commerciale della città. Il progetto, redatto dallo Studio di architettura Gamalero di Romagnano Sesia e dallo studio di ingegneria Sab di Perugia, con l’approvazione delle competenti Soprintendenze dei Beni Architettonici, Paesaggistici ed Archeologici, prevede il completo rifacimento della pavimentazione dei quattro corsi cittadini e della piazza centrale oltre un ammodernamento delle reti dei sottoservizi”. “L’intervento - precisano - ha preso avvio contemporaneamente da corso Roma e corso Cavour, impegnando più squadre di operai dell’Ati (associazione temporanea di imprese) Cerutti Lorenzo s.r.l. di Borgomanero e Origini s.r.l. di Telgate (BG), titolari dell’appalto. Successivamente all’inizio dei lavori anche la società Metanprogetti s.r.l. di Asti, nuovo ente gestore della rete gas metano di Borgomanero, ha deciso di intervenire per un totale rinnovamento dei propri impianti sul centro storico della città”.

Quindi viene illustrato lo stato dei lavori a inizio novembre: “L’intervento in corso d’opera sui corsi Roma e Cavour ha raggiunto i seguenti risultati: la pavimentazione esistente è stata rimossa; la condotta dell’acquedotto e tutti i relativi allacci alle utenze sono stati sostituiti con nuove tubazioni, collaudati e messi in funzione; i tratti di fognatura che presentavano malfunzionamenti o criticità sono stati ripristinati; la condotta della rete gas metano e tutti i relativi allacci alle utenze sono stati sostituiti con nuove tubazioni, collaudati e messi in funzione; la predisposizione delle infrastrutture per la fibra ottica è in fase di completamento con la posa di cavidotti e pozzetti; il piano di sottofondo in calcestruzzo per la ri-pavimentazione è stato realizzato su corso Roma, da piazza XX Settembre all’incrocio con via Caneto, e su corso Cavour, da piazza Martiri all’incrocio con via Sanado (ad esclusione di una porzione oggetto di indagine archelogica); la nuova pavimentazione, marciapiedi e carreggiata stradale, è già stata realizzata su un tratto di corso Cavour, dall’incrocio con via Tornielli fino all’incrocio con via Sanado”.

Ancora da realizzare “la rimozione di alcuni tratti di marciapiede esistenti; la preparazione del piano di posa e stesura di sottofondo in calcestruzzo per la parte di corso Roma dall’incrocio con via Caneto e piazza Martiri, e per la parte di corso Cavour dall’incrocio con via Sanado e piazza Mora e Gibin; la ri-pavimentazione dei marciapiedi e della carreggiata”.

Lo scritto del Comune fornisce poi “alcune doverose ulteriori precisazioni”: “Il progetto prevede il riutilizzo dei materiali storici esistenti e l’aggiunta di nuovi materiali, d’accordo con la Soprintendenza dei Beni Architettonici. I corsi verranno ripavimentati con i blocchetti di porfido esistenti mentre i marciapiedi verranno realizzati con lastre di granito nuovo. Il progetto prevede infatti un allargamento della dimensione dei marciapiedi a vantaggio della sicurezza stradale. Le lastre di sasso con cui sono realizzati i marciapiedi ad oggi esistenti verranno riutilizzate nella piazza Martiri, a formare un nuovo disegno dei quattro angoli della stessa. La carreggiata stradale vedrà inoltre l’inserimento di “trottatoie” in sasso, per riprendere il disegno del progetto ottocentesco; tutte le operazioni di scavo vedono la presenza di un’assistenza archeologica, prevista per legge, al fine di tutelare eventuali scoperte di reperti storici sotto l’esistente piano di pavimentazione. Lungo il lato della Chiesa Parrocchiale all’inizio di Corso Cavour si è rilevata la presenza di alcuni manufatti funebri. Il tratto di Corso è stato quindi sospeso dalle operazioni di ripavimentazione per permettere alla Soprintendenza Archeologica di effettuare i necessari approfondimenti. In questi giorni si stanno concludendo le operazioni di indagine e rilievo, che forniranno una documentazione storico/scientifica dei ritrovamenti, e a breve potranno riprendere le opere di pavimentazione; per garantire un accesso agevole al centro storico, è stato temporaneamente ripristinato il doppio senso di circolazione sui corsi Mazzini e Cavour. Inoltre sono stati aggiunti alcuni stalli di sosta lungo il Corso Mazzini e alcune aree per le operazioni di carico e scarico merci; su entrambi i corsi interessati, le operazioni proseguiranno fino alla pausa natalizia, prevista a partire dal 8 di dicembre. In quella data e per un mese intero le operazioni verranno sospese e il cantiere verrà disallestito al fine di permettere a tutta la cittadinanza e a tutte le attività di trascorrere il mese delle festività natalizie con il minor disagio possibile”.

“Stiamo attraversando un momento storico per la nostra Borgomanero conclude l’Amministrazione comunale - Tutti viviamo alcuni inevitabili disagi, per questo è necessario l’impegno di ognuno per ridurli al minimo e raggiungere insieme un obiettivo comune: realizzare una “città migliore” a vantaggio di tutti. Si invitano tutti i cittadini a visitare il sito web comunale www.comune.borgomanero.no.it e a iscriversi alla newsletter InfoBorgo del Comune, al fine di essere sempre e tempestivamente informati sugli aggiornamenti delle opere e le eventuali modifiche temporanee alla circolazione”.

Valentina Sarmenghi

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì. Giovedì e sabato

Articolo di: mercoledì, 02 novembre 2011, 8:41 p.
youkata

Dal Territorio

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero
BORGOMANERO - Secondo i dati ufficiali contenuti nel rapporto redatto dal Ministero della Salute, in Italia nel 2014 i celiaci erano 172.197, con un incremento di quasi ottomila unità rispetto al 2013 e addirittura di 23.500 rispetto al 2012. La celiachia è definita dalla scienza medica come una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine(...)

continua »

Altre notizie

^ Top