Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 17 dicembre 2017
Articolo di: domenica, 02 ottobre 2011, 6:22 m.

Lavori sui corsi a Borgomanero, infuriano le polemiche

Commercianti preoccupati a causa della chiusura totale delle arterie del centro

BORGOMANERO - Sono trascorse solo tre settimane da quando sono stati avviati i lavori di riqualificazione dei corsi cittadini e di piazza Martiri e già infuriano le polemiche. Ad innescarle sono i commercianti locali che affidano le loro preoccupazioni e le loro paure al presidente dell’Ascom Pierpaolo Marchetti. «Alle 14 di venerdì 9 settembre - dice Marchetti – tre giorni prima dell’inizio dei lavori eravamo stati convocati in Municipio dove ci era stato spiegato che, per limitare i disagi alla circolazione stradale, alla popolazione residente e alle attività commerciali presenti nel centro storico, l’intervento si sarebbe sviluppato in più fasi attraverso la nascita di micro-cantieri che avrebbero occupato solo porzioni di corso. La prima fase avrebbe dovuto interessare corso Roma nel tratto compreso tra piazza XX Settembre e via Caneto sul lato con i  numeri civici pari e corso Cavour tra piazza Martiri e via Sanado anche qui solo sul lato dei numeri civici pari. Ci era stato anche detto che ogni fase avrebbe avuto una durata massima di quaranta giorni. A distanza di tre settimane, senza aver ricevuto nessuna successiva comunicazione, rileviamo che su corso Cavour e su corso Roma si sta lavorando su entrambe le corsie e non solo su quella contrassegnata dai numeri civici pari. Questo ha, di fatto, comportato la chiusura dei due corsi e anche di alcune vie laterali. Perché non ci è stato detto nulla? Ci avevano anche garantito che avremmo potuto seguire tutte le fasi dell’intervento  attraverso un sito web dedicato (www.corsi-borgomanero.it) ma ad oggi questo sito riporta solo i comunicati e le brochure che ci erano state consegnate il 9 settembre».

Carlo Panizza

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato 

Gallery articolo
*clicca sulle immagini per ingrandire

borgomanero corso cavour 29.09.jpg

Articolo di: domenica, 02 ottobre 2011, 6:22 m.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top