Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 18 dicembre 2017
Articolo di: giovedì, 05 aprile 2012, 4:25 p.

Le 5 Terre del Boca, firmato il protocollo

Al via un programma per rilanciare il territorio del celebre “doc”

BOCA -  È nato ufficialmente il progetto “Le 5 Terre del Boca Doc”. Il protocollo d’intesa è stato siglato sabato 31 marzo a Boca dalle amministrazioni dei Comuni facenti parte del disciplinare, ovvero: Boca, Cavallirio, Grignasco, Maggiora e Prato Sesia. L’evento, che si è tenuto a Boca presso Casa Cobianchi, ha segnato la partenza del programma per rilanciare i territori del Boca Doc non solo sotto l’aspetto enogastronomico, ma anche sotto quello culturale e sociale. Ad aprire l’appuntamento è stata la padrona di casa Clio Cassinelli, dando la piena disponibilità della Residenza Storica di Casa Cobianchi per eventi legati al territorio. «Il percorso dei cinque Comuni del Boca Doc – ha detto il sindaco di Cavallirio Alessio Ioppa – è cominciato sotto l’aspetto culturale, le nostre Amministrazioni hanno già aderito insieme ad un progetto di creatività giovanile, “Censimento dei Beni Culturali posti all’aperto”, rivolto soprattutto ai ragazzi dei nostri comuni». È spettato al sindaco di Boca Mirko Mora il compito di spiegare il progetto: «Lo sviluppo del progetto – ha detto Mora – si articolerà in più fasi: la prima prevede il coinvolgimento di altri Enti territoriali e di categoria. Subito saranno interessati la Regione Piemonte e la Provincia di Novara ma anche l’Atl, la Camera di Commercio di Novara, l’Ente Parchi. Anche le associazioni ed i privati locali saranno coinvolti da subito, probabilmente in una seduta unica, e le modalità saranno concordate dall’assemblea dei sindaci. Tante le idee ed i progetti collegati, affinché si possa realizzare una grande iniziativa che sicuramente, almeno a livello provinciale, non ha precedenti».

Redazione online 

Articolo di: giovedì, 05 aprile 2012, 4:25 p.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top