Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 17 dicembre 2017
Articolo di: domenica, 13 maggio 2012, 2:54 p.

L'opinione del nuovo coordinatore dei Giovani Padani di Carpignano sui pozzi petroliferi

Il nuovo coordinatore è Diego Raiola

CARPIGNANO SESIA - Sulla questione dei pozzi petroliferi a Carpignano Sesia, nel Novarese, interviene anche il neo coordinatore del Movimento Giovani Padani del comune dell'Est Sesia, Diego Raiola.

In un intervento inviato alla stampa e nel quale spiega le ragioni della sua adesione al partito del Carroccio, parla anche dell'argomento all'ordine del giorno a Carpignano in queste ultime settimane.

"Ho trovato nel movimento della Lega Nord - rileva il giovane - una struttura meritocratica che mi consente di lavorare e agire per la mia comunità territoriale. Da qualche giorno sono coordinatore del Movimento Giovani Padani di Carpignano. Questo ruolo mi darà ancor più voce in capitolo per la risoluzione delle problematiche dei 12 paesi della zona. Particolare attenzione in questo momento deve essere posta alla vicenda ambientale carpignanese. In questo momento infatti è in corso un dibattito sulla positività o negatività del posizionamento di pozzi petroliferi a Carpignano Sesia. Come Coordinatore MGP sono dubbioso sulle modalità operate dal Comune di Carpignano in merito a questo argomento e mi metto nei panni di tutti quei cittadini, non solo di Carpignano, ma anche dei paesi limitrofi, che non godranno più della qualità dell’aria respirata nella nostra zona dopo che l’azienda petrolifera costruirà i pozzi per l’estrazione del petrolio. Certo non possiamo nasconderci dietro ad un dito e pensare che il mondo possa continuare senza petrolio, e nemmeno che noi cittadini dobbiamo mettere in gioco la nostra salute per il "progresso". Ma si tratta veramente di progresso questo? - si chiede Raiola - Come possiamo ridurre l’uso di combustibili fossili nel nostro piccolo? Il Movimento Giovani Padani sta sviluppando proposte concrete. Tali proposte saranno pubblicizzate alla popolazione nelle prossime settimane e verranno consegnate a tutti i sindaci della zona nel momento in cui godranno di ampio consenso".

Monica Curino

Articolo di: domenica, 13 maggio 2012, 2:54 p.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top