Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 15 dicembre 2017
Articolo di: lunedì, 02 aprile 2012, 7:24 m.

L'Osteria della Corte presa di mira dai ladri

I "soliti ignoti" hanno tentato di portar via anche i neon

BORGOMANERO – Nella notte tra venerdì e sabato i “soliti ignoti” hanno “visitato” l’Osteria della Corte in via Sanado 19, traversa di corso Cavour, in pieno centro storico. Il caratteristico locale si trova all’interno di un vecchio cortile che tempo fa è stato completamente ristrutturato e dove, oltre al ristorante,lo scorso anno è stata inaugurata anche una “dolceria”. Entrambe le attività sono gestite da Sabina Magistro, una delle chef piemontesi più apprezzate sia dalla critica che soprattutto dal pubblico. Venerdì sera Magistro con il suo staff era impegnata a Novara con altri colleghi “stellati” al Salone di enogastronomia “Degusto”. I ladri hanno così potuto agire indisturbati. Dapprima hanno cercato di scardinare la porta di ingresso della “dolceria”. Quindi non essendo riusciti nell’intento hanno forzato la porta a vetri del ristorante. Una volta all’interno si sono impossessati di un computer portatile e di alcune centinaia di euro contenute nel registratore di cassa. Sono scesi quindi in cantina e senza però rivolgere la loro attenzione alle bottiglie di vino, diverse delle quali di assoluto prestigio, hanno cercato,senza però riuscirvi a staccare dal soffitto una lampada al neon. Hanno quindi guadagnato l’uscita e, cosa ancora più strana, dopo aver cercato di richiudere la portache avevano scardinato in precedenza hanno sollevato un pesante tavolo in noce che faceva bella mostra all’interno del cortile accostandolo alla porta, quasi a voler impedire ad altri l’accesso. Ad accorgersi del singolare furto è stata sabato mattina alla riapertura del ristorante la stessa Magistro che ha immediatamente avvertito i Carabinieri della locale Tenenza. Le telecamere di sorveglianza collocate qualche tempo fa’ dall’amministrazione comunale nel centro storico potrebbero aver immortalato l’arrivo e la fuga dei malviventi. Nel caso in cui venissero identificati oltre a rispondere di vari reati e a restituire la refurtiva dovranno comunque spiegare agli inquirenti la dinamica di un furto, a dir poco… sorprendente. (Nella foto di Panizza: lo chef Sabina Magistro)

Carlo Panizza

Articolo di: lunedì, 02 aprile 2012, 7:24 m.
^ Top