Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 15 dicembre 2017
Articolo di: mercoledì, 09 maggio 2012, 9:56 p.

Maggiora: una variante per l’area del motocross

Si discuterà martedì in Consiglio Comunale del progetto per il Mottaccio del Balmone

MAGGIORA –Potrebbe diventare realtà a breve il progetto di recupero ambientale del Mottaccio del Balmone di Maggiora, l’area che fino al 1999 ospitava una delle più note piste europee di motocross. Martedì infatti in consiglio comunale a Maggiora si discuterà della variante parziale al nuovo piano regolatore che potrebbe far diventare realtà il progetto presentato dalla Schava Srl. Da tempo l’impresa biellese ha espresso interesse al Comune per riportare la pista ai fasti del passato, ristrutturando l’intera area e ospitando poi gare importanti come il campionato del mondo. “Secondo questo progetto sugli 80 mila metri quadri del Mottaccio del Balmone sarà lasciato spazio anche per altre attività come il ciclocross o i concerti – argomenta il sindaco Giuseppe Fasola – E soprattutto sarà ristrutturato il vecchio bar-ristorante e, al suo fianco, sarà costruita una piscina, che ora manca a Maggiora”. Per mettere in pratica il progetto ci vuole però una variante di piano regolatore: nell’ultima stesura era stata infatti cancellata la destinazione per attività motoristica. “Riteniamo che si tratti di un’opportunità per Maggiora da non lasciare sfuggire, soprattutto in questi tempi dove latitano gli investimenti. Inoltre, abbiamo già ipotizzato con la società Schava una convenzione per circoscrivere l’attività motoristica solo in due weekend all’anno” sottolinea il primo cittadino, che risponde così alle voci contrarie in paese. Già quando il progetto era stato presentato alla popolazione a novembre, infatti, c’erano state delle perplessità con una lettera inviata ai giornali da alcuni maggioresi che temevano polvere e rumore per chi abita in zona durante la preparazione della pista, le prove, oltre che durante le gare. Martedì sera in Consiglio il sindaco Fasola, invece, sosterrà nuovamente le ragioni del sì al progetto di recupero ambientale.

Lucia Panagini

 

Articolo di: mercoledì, 09 maggio 2012, 9:56 p.
^ Top