Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 12 dicembre 2017
Articolo di: giovedì, 14 giugno 2012, 10:09 m.

Materna di Borgomanero, si riprendono in esame i criteri

Forse già oggi la riunione del Consiglio di Circolo dopo la polemica

Sono meno di quanto preventivato in un primo tempo i bambini stranieri in lista di attesa per un posto alla scuola dell’infanzia di Borgomanero. La graduatoria, come ormai noto, è stata compilata applicando come primo criterio di selezione la cittadinanza italiana. A quanto pare, i numeri dei piccoli esclusi sarebbero più contenuti: poco meno di 20 anzichè una trentina. Alcuni, infatti, non sarebbero residenti a Borgomanero oppure non avrebbero ancora l’età per frequentare la scuola dell’infanzia.

Poche le parole che la dirigente scolastica dell’istituto, Maria Teresa Valsesia, pronuncia al telefono: “Non voglio più commentare, è stato detto fin troppo su questa vicenda – dice – La delibera era già stata accantonata da noi qualche giorno fa, quando sono arrivati i primi reclami, e ora la riprenderemo in mano. Le nostre motivazioni non erano assolutamente razziali”. Forse già oggi il Consiglio di Circolo si riunirà per esaminare nuovamente il provvedimento. Su questo punto si era espresso nella giornata di ieri anche l’Ufficio Scolastico Provinciale che ha inviato una serie di osservazioni alla scuola, bocciando decisamente il provvedimento, già peraltro sospeso dalla stessa Direzione borgomanerese. Sta, però, ora al Consiglio di Circolo esprimersi su come modificare i criteri di inserimento alla materna.

Un incontro lo chiedono anche le rappresentanze sindacali. Così scrive la Cgil in una lettera alla Direzione Didattica, resa nota alla stampa nella giornata di oggi: "Il giorno 28 Maggio 2012, dopo essere venuti a conoscenza della delibera  la CGIL di Novara ha inoltrato una richiesta di incontro per modificare l’atto. La direzione didattica non ha ancora convocato la sede di incontro auspicata (...) Augurandoci che ci sia da parte vostra la volontà di assumere delle decisioni che pongano rimedio all’illegittimità degli atti approvati, reiteriamo la nostra disponibilità a partecipare ad un momento di confronto".

Nel frattempo si attende che la Regione Piemonte esamini la richiesta di istituire un’altra sezione di scuola materna presso la scuola elementare Dante Alighieri,  presentata nei giorni scorsi dal Comune di Borgomanero. Una soluzione che risolverebbe il problema delle tante richieste d'iscrizione alla scuola dell'infanzia che, anche se i criteri saranno rivisti, è oggettivo.

La vicenda continua comunque a far discutere, anche sotto il profilo legale. Un genitore di cittadinanza rumena avrebbe infatti presentato ieri un esposto all’autorità giudiziaria di Novara sui fatti. A confermarlo è Graziella Valloggia, ex consigliere regionale, che ha seguito alcune delle famiglie coinvolte: “Con il sostegno di un avvocato dell’Asgi, (Associazione Studi Giuridici per l’Immigrazione), abbiamo reso noto il fatto in tribunale – spiega – I genitori dei bambini con cui abbiamo contatti hanno saputo dell’esclusione dei figli a fine maggio con una lettera in cui si rendevano noti i criteri. E subito ci siamo rivolti all’Asgi, un’associazione nazionale che si occupa di diritti dei migranti e di legislazione italiana ed europea, che ha consigliato loro come procedere".

Nella foto di Panizza, un momento della riunione tra Amministrazione Comunale e genitori di martedì.

Lucia Panagini

Articolo di: giovedì, 14 giugno 2012, 10:09 m.
^ Top