Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 24 gennaio 2018
Articolo di: giovedì, 14 giugno 2012, 6:29 p.

Materna di Borgomanero: via il criterio di cittadinanza italiana

La delibera della discordia è stata revocata parzialmente dal Consiglio di Circolo

BORGOMANERO – Si è riunito nel tardo pomeriggio di oggi il Consiglio di Circolo della Direzione Didattica Statale di Borgomanero  presieduto dall’architetto Fausto Guidetti. All’ordine del giorno la revoca parziale della delibera adottata il 15 febbraio scorso con la quale erano stati fissati i criteri di precedenza nell’ammissione delle richieste di iscrizione alla frequenza o alle liste di attesa per la Scuola dell’Infanzia.  
Per essere ammessi occorreva dimostrare di possedere la cittadinanza italiana, la residenza a Borgomanero, la presenza di fratelli già iscritti nella stessa scuola o in una delle frazioni cittadine, avere l’età anagrafica (almeno tre anni) ed essere residenti nella zona vicino alla scuola. Il Consiglio di Circolo ha revocato stasera il punto riguardante il requisito della cittadinanza italiana, che nei giorni scorsi aveva provocato un mare di polemiche, e anche quello riguardo la presenza di fratelli già iscritti a scuola. Genitori, esponenti del mondo politico e amministratori locali avevano sollecitato la revoca del provvedimento. Ieri era intervenuto anche il Provveditore agli studi di Novara Giuseppe Bordonaro che aveva definito la delibera del Consiglio di Circolo “inammissibile e palesemente illegittima perché in contrasto con le norme di legge in vigore”.
L’amministrazione comunale dal canto suo ha sollecitato la Regione Piemonte ad autorizzare per il prossimo anno scolastico l’apertura di una nuova sezione della Scuola dell’Infanzia in grado di ospitare, nei locali della Scuola primaria “Dante Alighieri” i bambini, oltre venti, tra cui diversi stranieri la cui richiesta di iscrizione era stata di fatto respinta.

Carlo Panizza

Articolo di: giovedì, 14 giugno 2012, 6:29 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top