Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 17 dicembre 2017
Articolo di: lunedì, 04 aprile 2011, 12:00 m.

Momesi esasperati, striscioni alle sbarre

Al passaggio a livello spuntano slogan di protesta

MOMO - “Quando il merci guardo a scuola arrivo in ritardo”, “L’Italia ci unisce, le ferrovie ci dividono”, “Aspettando il sovrappasso invecchio e divento grasso”. Sono gli slogan comparsi sabato mattina, 2 aprile, ai lati del passaggio a livello di via Marconi, teatro ormai di attese interminabili a ogni ora del giorno per automobilisti e pedoni che devono aspettare il transito dei convogli e le coincidenze tra autostrada viaggiante treni merci e passeggeri. Gli striscioni sono stati preparati da un gruppo di momesi esasperati dalla critica situazione che si trascina da anni, in particolare sarebbero alcuni genitori e nonni: il passaggio livello si trova infatti a pochi metri dalle scuole del paese. Gli alunni di elementari e medie spesso restano bloccati a lungo dietro le sbarre, per questo è anche stata chiesta tolleranza alle insegnanti per i continui ritardi. Approva l’iniziativa il sindaco Michela Leoni: «Ringrazio questi genitori per il modo in cui cercano di sensibilizzare l’opinione pubblica al problema del passaggio a livello, ci aiutano a raggiungere l’obiettivo della realizzazione del sovrappasso».

Lorenzo Crola

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

Articolo di: lunedì, 04 aprile 2011, 9:00 m.
^ Top