Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 14 dicembre 2017
Articolo di: giovedì, 13 dicembre 2012, 1:14 p.

Neve in arrivo? Ecco il vademecum del Comune di Borgomanero

Un'ordinanza dispone lo sgombero di neve e ghiaccio davanti alle abitazioni

BORGOMANERO - I quasi impercettibili fiocchi di neve che sono caduti in città nel pomeriggio di venerdì 7 dicembre hanno comunque indotto l’Amministrazione comunale ad emettere nella stessa data un’ordinanza per richiamare l’attenzione dei borgomaneresi sul comportamento da tenere “in caso di neve”. 
L’ordinanza firmata dal sindaco Anna Tinivella dal titolo “Sgombero neve stagione invernale 2012/2013” stabilisce precise regole che se non rispettate potrebbero essere sanzionate con un’ammenda da 25 a 150 euro.
Queste in sintesi le regole da rispettare: i proprietari o gli amministratori o i conduttori di stabili a qualunque scopo destinati devono provvedere allo sgombero della neve e del ghiaccio per tutta la superficie antistante la proprietà, per una profondità uguale a quella del marciapiede ove vi fosse, o negli altri casi di due metri almeno; i proprietari o gli amministratori o i conduttori di stabili a qualunque scopo destinati devono provvedere a che siano tempestivamente rimossi i ghiaccioli formatisi sulle grondaie, sui balconi o terrazzi, o su altre sporgenze, nonché tutti i blocchi di neve o di ghiaccio aggettanti, per scivolamento oltre il filo delle gronde o da balconi, terrazzi od altre sporgenze, su marciapiedi pubblici e cortili privati, onde evitare pregiudizi alla sicurezza di persone e cose; quando si renda necessario procedere alla rimozione della neve da tetti, terrazze, balconi o in genere da qualunque posto elevato, la stessa deve essere effettuata senza interessare il suolo pubblico. Qualora ciò non sia obiettivamente possibile, le operazioni di sgombero devono essere eseguite delimitando preliminarmente ed in modo efficace l'area interessata ed adottando ogni possibile cautela, non esclusa la presenza al suolo di persone addette alla vigilanza. Salvo il caso di assoluta urgenza, delle operazioni di rimozione deve darsi preventiva comunicazione al locale comando di Polizia Locale; i canali di gronda ed i tubi di discesa delle acque meteoriche debbono essere sempre mantenuti in perfetto stato di efficienza; è fatto obbligo ai proprietari o amministratori o conduttori di stabili a qualunque scopo destinati di segnalare tempestivamente qualsiasi pericolo con transennamenti opportunamente disposti; alla rimozione della neve dai passi carrabili devono provvedere i loro utilizzatori; i privati che provvedono ad operazioni di sgombero della neve dal suolo pubblico non devono in alcun modo ostacolare la circolazione pedonale e veicolare, ed il movimento delle attrezzature destinate alla raccolta dei rifiuti; la neve rimossa da cortili o altri luoghi privati non deve, in alcun caso, essere sparsa e accumulata sul suolo pubblico”. A buon intenditore…

Carlo Panizza

Articolo di: giovedì, 13 dicembre 2012, 1:14 p.
^ Top