Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 18 gennaio 2018
Articolo di: giovedì, 13 settembre 2012, 7:41 m.

Novara Calcio: 6 gol nel test con il Gozzano

Per gli azzurri un buon allenamento contro i cusiani di Bortolas

GRANOZZO - Sei reti al Gozzano e un avvertimento alla Juve Stabia. Un test attendibile per il Novara, organizzato (volutamente) non contro uno sparring partner: la priorità di mister Tesser era vedere all’opera in partita i tanti nuovi. Assenti gli infortunati Perticone, Barusso e Pesce, a riposo Gonzalez e Bastrini, oltre al bulgaro Valchanov, appena rientrato dall’Under 21.

E così, nel primo tempo, la novità maggiore è il debutto di Lepiller alle spalle del duo d’attacco formato da Baclet e Libertazzi. In difesa torna titolare la coppia centrale Lisuzzo-Ludi, mentre si rivede anche Jensen.

Come detto però i rossoblù, in maglia verde, non vogliono essere la vittima sacrificale: Bortolas voleva risposte in vista della trasferta di Santhià. Il tecnico lascia precauzionalmente a casa Lemma e Sampò e propone un 4-3-1-2 con Nannini dietro a Sarao e Bosis. L’undici cusiano occupa bene gli spazi e non consente mai la giocata facile agli azzurri, soprattutto nella prima mezz’ora. Entra Rubino per Lepiller, ancora non al meglio, e il Novara passa al 4-3-3: proprio il capitano sblocca il risultato con un diagonale e prima del riposo raddoppia il giovane Faragò.

Nella ripresa dentro subito Lazzari sul centro destra nella linea a tre di centrocampo e prima volta insieme per Piovaccari e Mehmeti: il gol del 3-0, però, lo mette a segno ancora Faragò, lesto a riprendere una respinta della traversa su tiro di Lazzari. Con la girandola di cambi, il risultato inevitabilmente lievita: a timbrare ci pensano Mehmeti, su cross di Ghiringhelli, e Piovaccari, che corregge un pallonetto di Lazzari e realizza la doppietta personale con un delizioso lob.

Paolo De Luca

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara di giovedì 13 settembre 2012 in edicola o direttamente online in versione digitale sfogliabile 

Articolo di: giovedì, 13 settembre 2012, 7:41 m.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top