Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 13 dicembre 2017
Articolo di: venerdì, 31 marzo 2017, 8:59 p.

Nutrigenomica, quando l'alimentazione si lega alla genetica

Due esperte del mangiare bene della Fondazione Veronesi a Borgomanero

BORGOMANERO - Si è parlato di “nutrigenomica” la scienza che studia la nutrizione legata alla genetica, ovvero come il cibo sia in grado di fornire informazioni ai nostri geni all’ultimo meeting del Lions Club Borgomanero Host. L’argomento è stato trattato da Carolina Cani, supportata da Daniela Genovesi, della Fondazione Umberto Veronesi. Le due ricercatrici avevano già lo scorso anno, nell’ambito del  ‘service’ del Lions presentato la mostra  “No smoking, be happy”  sulle problematiche legate al tabagismo. Il progetto aveva coinvolto oltre 1200 studenti.  Il settore ricerca della Fondazione Veronesi in questo ultimo periodo  si sta occupando in modo specifico dell’alimentazione e di come gli alimenti possano interagire con le  cellule e il dna umano. “Il nostro principale intento – ha spiegato la dottoressa Cani – consiste nel trasmettere ai giovani l'importanza di una corretta alimentazione; per questo abbiamo studiato un percorso educativo attraverso la mostra “vivo sano” che è già stata presentata in alcune città italiane". In uno spazio espositivo di circa 150 metri quadrati all’interno del quale attraverso un itinerario’ che si snoda in un supermercato i giovani possono simulare una spesa ideale per cucinare un pasto moderato e bilanciato. Un approccio responsabile verso il cibo è  fondamentale per evitare malattie quali l'obesità”. Nella foto, da sinistra verso destra il Presidente del Lions Borgomanero Host Stefano Carrera con Carolina Cani e Daniela Genovesi.

Carlo Panizza

Articolo di: venerdì, 31 marzo 2017, 8:59 p.
^ Top