Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 25 settembre 2017
Articolo di: lunedì, 19 novembre 2012, 12:55 p.

Oltre 350 persone per il "nuovo" Parco Vinzio

Il salone rinnovato rende la struttura di Grignasco davvero polifunzionale

GRIGNASCO - Parco Vinzio gremito in ogni ordine di posti per la riapertura dopo i lavori di ristrutturazione lo scorso sabato sera. Oltre 350 persone hanno preso parte alla serata inaugurale della struttura, gestita dal Pd e completamente rinnovata. Durante la serata sono intervenuti Alberto Reda, a nome della proprietà, Enrico Zanolini, a nome del Circolo PD e del Comitato di Gestione del Parco, e Elena Ferrara, Segretaria Provinciale del PD. Messaggio anche del Segretario Regionale Pd Mongrado che ha inviato un video, occasione perfetta per provare il nuovo maxi-schermo. Tra le novità, inoltre, l'insonorizzazione del salone che riduce il brusio e assorbe i suoni della musica (anche questo provato sul campo nella stessa serata al momento dell'esibizione di Renato Franchi e l'orchestrina del suonatore Jones). Apprezzatissina la cena, con il fritto misto piemontese come piatto forte. "Il nuovo salone del Parco Vinzio è piaciuto a tutti, ha passato l'esame e davvero si propone come una struttura polifunzionale a disposizione del territorio per l'organizzazione di più eventi" sottolinea Enrico Zanolini, coordinatore del circolo Pd di Grignasco. L'obiettivo è far fare un salto di qualità alla struttura, di cui è stato festeggiato quest'anno il trentennale: non solo le feste del Pd locale, ma anche altri eventi. Grazie alla ristrutturazione, infatti, il salone è dotato di impianti all'avanguardia e raggiunge i 400 posti di capienza. "Un grazie di cuore a chi ha lavorato per rendere possibile tutto ciò e per la riuscita della serata inaugurale. Un modo per dimostrare,  come la politica sia un valore se esercitata, come deve essere, con questo spirito di servizio, per creare coesione tra le persone e dotare il territorio di strutture fruibili ed adeguate" conclude Enrico Zanolini.

Lucia Panagini

Articolo di: lunedì, 19 novembre 2012, 12:55 p.
youkata
^ Top