Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 24 gennaio 2018
Articolo di: mercoledì, 28 settembre 2011, 4:02 p.

Per la prima volta a Borgomanero il “Mercatino dei Sapori e delle Tradizioni”

Sabato 1 e domenica 2 ottobre in corso Mazzini

BORGOMANERO - Borgomanero è pronta ad accogliere per la prima volta la manifestazione “Mercatino dei Sapori e delle Tradizioni”, una mostra-mercato di prodotti dell’eccellenza enogastronomica italiana, una rassegna dedicata alla scoperta dei prodotti tipici regionali e dei loro territori di provenienza.  L’evento si svolgerà in corso  Mazzini sabato 1 ottobre dalle 15 alle 22 e domenica 2 dalle 10 alle 20. “Diventa sempre più importante avvicinare le persone ad una cultura gastronomica in declino sulle nostre tavole quotidiane. Uno dei punti di forza dell’evento è la conoscenza dei prodotti attraverso degustazioni guidate da esperti e dai produttori stessi -  afferma Fabio Bongiorni, presidente dell’Associazione Nazionale La Compagnia dei Sapori che organizza l’evento con Totem Eventi - la gastronomia di alto livello non deve inoltre essere un lusso dedicato a pochi e relegato in pochi ristoranti e negozi di nicchia. Scopo della manifestazione è mettere in contatto l’eccellenza gastronomica con le persone che tutti i giorni percorrono le vie cittadine sia per svago sia in cerca di qualche novità”. 

L’ Associazione Nazionale La Compagnia dei Sapori è composta da artigiani del gusto, aziende agricole e piccoli produttori dell’enogastronomia regionale italiana che fanno della qualità, del forte legame con il territorio e delle lavorazioni tradizionali il loro punto di forza. 

Il lavoro svolto, dal 2004 fino ad oggi, è stato ulteriormente convalidato dal patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. 

Solo per fare qualche esempio ecco alcuni dei prodotti presenti al mercatino: dalla Liguria l’olio extravergine di olive taggiasche;· dal Trentino Alto Adige i canederli e lo speck; dal Piemonte  i vini doc (Barbera, Dolcetto, Moscato Passito,..); dalla Toscana il lardo di Colonnata; e ancora taralli pugliesi, mozzarelle campane, pasta emiliana. 

Valentina Sarmenghi 

Articolo di: mercoledì, 28 settembre 2011, 4:02 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top