Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 18 novembre 2017
Articolo di: lunedì, 10 settembre 2012, 12:54 p.

Più di 5 mila spettatori al "2 Days Prog + 1" di Veruno

Per la tre giorni di rock progressive spettatori anche da Danimarca e Svizzera

VERUNO - Un successo internazionale per il "2 Days Prog + 1", il festival di rock progressive che si è tenuto nel fine settimana appena passato a Veruno. Internazionale per il parterre di muisicisti, come i cubani Anima Mundi, gli svedesi Pain of Salvation e The Flowers King e i francesi Lazuli. E internazionale per la provenienza del pubblico, che arrivava non solo da tutta Italia (isole comprese) ma anche dall'Europa, con appassionati, ad esempio, di Danimarca e Austria. In effetti, la tre giorni di Veruno si conferma sempre più come una manifestazione di livello europeo per questo genere musicale. "Rispetto ad altri festival italiani più orientati a presentare band nazionali, abbiamo voluto differenziarci proponendo il meglio del progressive europeo, ma anche mondiale con gli Anima Mundi" sottolinea Alberto Temporelli, presidente dell'associazione Ver1Musica, che cura tutto il settembre musicale verunese. Nell'edizione 2012 la tre giorni rock ha coinvolto oltre 5 mila spettatori. "Soltiamente si tratta di un pubblico molto competente, ma con il concerto conclusivo di Angelo Branduardi quest'anno abbiamo raccolto un successo trasversale" continua Temporelli. In effetti, il "menestrello" ha presentato tutto il suo variegato repertorio: dalle canzoni d'autore come "Cogli la prima mela" ai suoi esordi progressive con canzioni come "La luna" e "Confessioni di un malandrino". "Ci ha fatto un vero e proprio regalo - sottolinea il presidente di Ver1Musica - presentando in scaletta brani meno conosciuti dei primi album, che normalmente non rientrano nei suoi concerti, proprio per onorare il nostro genere musicale". Molto partecipati anche agli incontri con gli artisti che hanno permesso ai fans di avvicinare i loro beniamini. Ma i successi del "Ver1Musica" non arrivano solo dalla manifestazione di rock progressive. Come dimenticare le oltre 1500 persone che hanno accolto Paolo Fresu il 2 settembre per il Veruno Jazz: "Per un genere come il jazz si tratta di una folla oceanica" scherza Alberto Temporelli. E non è ancora finita: domenica prossima, 16 settembre, ultimo appuntamento con la musica classica. Tutte le info su: www.ver1musica.it

Lucia Panagini

Articolo di: lunedì, 10 settembre 2012, 12:54 p.
youkata

Dal Territorio

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero
BORGOMANERO - Secondo i dati ufficiali contenuti nel rapporto redatto dal Ministero della Salute, in Italia nel 2014 i celiaci erano 172.197, con un incremento di quasi ottomila unità rispetto al 2013 e addirittura di 23.500 rispetto al 2012. La celiachia è definita dalla scienza medica come una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine(...)

continua »

Altre notizie

^ Top