Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 17 dicembre 2017
Articolo di: martedì, 12 giugno 2012, 1:58 p.

Pochi posti alla materna, gli stranieri restano fuori

Il sindaco di Borgomanero incontra i genitori dei bambini esclusi

BORGOMANERO - La richiesta di una sezione in più per la scuola dell'infanzia di Borgomanero è già stata presentata in Regione. Ma, in attesa di un riscontro, ad oggi in lista d'attesa ci sono 36 bambini, (quasi) tutti stranieri. Questo perchè il Consiglio di Circolo della Direzione Didattica Statale di Borgomanero ha approvato come primo criterio di ammissione la cittadinanza italiana e fuori lista sono rimasti oltre 30 piccoli stranieri. Oggi in giornata il sindaco dovrebbe incontrare proprio i loro genitori per spiegare la situazione.
"Tra i nostri primi atti c'è stata la richiesta dell'istituzione di una nuova sezione - chiarisce il primo cittadino Anna Tinivella - si  tratta  di  un’assoluta  necessità. Considerata  l’importanza che  riveste  la  frequenza  alla  scuola  dell’infanzia  come  primo  momento  di  socializzazione  e  di  sviluppo  della  personalità  infantile  nonché  di  preparazione  alla  frequenza  della  scuola  dell’obbligo,  questa  amministrazione  ha  deciso  di  chiedere l’apertura  di  una  nuova  sezione  che,  se  autorizzata  dalla  Regione,  verrà  dislocata  presso l’edificio delle scuole elementari Dante Alighieri ubicato in centro”.  Lo scorso giovedì, invece, il sindaco aveva già incontrato la direttrice didattica Maria Teresa Valsesia e il presidente del consiglio di circolo, il genitore Fausto Guidetti, che hanno confermato i criteri scelti.

Lucia Panagini

Articolo di: martedì, 12 giugno 2012, 1:58 p.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top