Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 23 gennaio 2018
Articolo di: martedì, 01 novembre 2011, 4:41 p.

Prato Sesia: si attende ancora per i funerali di Sara e Maria

Il nulla osta, per ora, è arrivato solo per Maria

PRATO SESIA, 1 NOV - Si sono celebrati ieri pomeriggio, lunedì 31 ottobre, nella parrocchia di San Maurizio a Sarre, Aosta, i funerali di Simone Montegrandi, il giovane deceduto nell'incidente in A4, ad Arluno, ormai 10 giorni fa, quando una vettura ha tamponato la Fiat 600 sulla quale viaggiava.

Un sinistro che ha visto la morte anche di altre due ragazze, due giovanissime sorelle di Prato Sesia, nel Novarese, Sara e Maria Bordoni, 16 e 21 anni, la maggiore, fidanzata di Simone.

Venerdì, ai funerali del giovane, hanno presenziato anche i genitori di Maria e Sara, Rosa e Vincenzo, accompagnati da zio Sabatino. Hanno salutato il giovane e i suoi genitori.

I famigliari delle due sorelle attendono ancora quando poter celebrare i funerali delle due ragazze. Il funerale sarà celebrato in contemporanea per entrambe,

La pm di Milano, che si sta occupando della vicenda, ha rilasciato il nulla osta, oltre che per Simone, per Maria. I suoi resti (i tre ragazzi sono rimasti carbonizzati all'interno dell'auto) sono stati riconosciuti comparando una panoramica dentaria. Più complicata l'identificazione della minore delle sorelle Bordoni: per lei, per la piccola Sara, necessita attendere la comparazione del Dna. Gli esiti dovrebbero giungere nella giornata di mercoledì.

Per le due sorelle, nel frattempo, è stato promossa una veglia di preghiera in chiesa parrocchiale a Prato Sesia. Si terrà venerdì 4 novembre, dalle 20,30.

Monica Curino

Articolo di: martedì, 01 novembre 2011, 4:41 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top