Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 17 dicembre 2017
Articolo di: domenica, 11 settembre 2011, 8:26 p.

Presentato opuscolo sulle Malattie cardiovascolari

Promotore dell’iniziativa il Soroptimist Club Alto Novarese

BORGOMANERO - In occasione del quinto compleanno il “Soroptimst Club Alto Novarese” presieduto da Enrica Resini ha realizzato un opuscolo dal titolo “Questioni di cuore. Come prevenire le malattie cardiovascolari nelle donne” che è stato ufficialmente presentato venerdì 9 settembre, nell’aula consiliare di Palazzo Tornielli. Sono intervenuti il presidente nazionale del Soroptimist Wilma Malucelli e la dottoressa Marinella Gattone della Divisione di cardiologia della Fondazione “Salvatore Maugeri” di Veruno che hanno illustrato i contenuti e gli scopi della pubblicazione che verrà distribuita in tremila esemplari. «Le malattie cardiovascolari – spiega Enrica Resini – costituiscono la causa principale di morte, di ricovero ospedaliero e una delle più frequenti cause di invalidità. Tra le donne dopo la menopausa l’incidenza si impenna rispetto alle età più giovanili che godono della protezione fornita dagli estrogeni, tuttavia l’identificazione delle situazioni di rischio e gli interventi preventivi in queste persone è ancora carente. I fattori di rischio sono quelle caratteristiche, che se preseti in un individuo, indicano una maggiore probabilità di andare incontro alla malattia. Attraverso la riduzione dei fattori di rischio è possibile ridurre o ritardare la comparsa degli eventi e a questo mirano gli intervento preventivi. In questo contesto si inserisce l’intervento del Soroptimist Alto Novarese finalizzato a sviluppare nelle donne del nostro territorio una maggiore consapevolezza del problema e favorire l’adozione di comportamenti e stili di vita più adeguati a ridurre il rischio. Già lo scorso anno come club avevamo promosso un incontro pubblico su questo tema con la dottoressa Simona Giampaoli del Centro nazionale di epidemiologia sorveglianza e promozione della salute presso l’Istituto superiore di Sanità. Proprio da quell’incontro – prosegue Rasini – è nato il progetto “Questioni di cuore” che non è il titolo di una rubrica di lettere di cuori infranti ma piuttosto una campagna per prevenire le “rotture”».

c.p.

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

 

Articolo di: domenica, 11 settembre 2011, 8:26 p.

Dal Territorio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio

Era di Maggiora una delle "madri" del movimento operaio
MAGGIORA - Abigaille Zanetta era nata a Suno nel 1875, ma la sua famiglia, il papà Bartolomeo e la mamma Maddalena Marucco,  era originaria di Maggiora. E sempre a Maggiora  iniziò la sua carriera professionale come insegnante presso il locale Asilo Infantile. Attività questa che non l’avrebbe fatta assurgere agli onori della cronaca tanto da essere(...)

continua »

Altre notizie

^ Top