Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 21 agosto 2017
Articolo di: martedì, 22 gennaio 2013, 12:00 m.

Pullman Romagnano-Santhià: si resta a piedi?

Le società affidatarie sospenderanno il servizio a partire dal 1° febbraio

Il peggior incubo dei pendolari della Arona-Borgomanero-Santhià sembra materializzarsi. Spesso nelle ultime settimane il Comitato pendolari aveva sottolineato l’incertezza del servizio di autobus sostitutivo per la tratta ferroviaria soppressa a giugno. E ora quei timori rischiano di diventare realtà. Oggi con un comunicato l’associazione temporanea di imprese (formata da Atap, Baranzelli e Stac) che gestisce l’autolinea Romagnano-Santhià - uno dei due tronconi in cui è stata divisa la tratta - ha infatti reso noto che sospenderà il servizio dal 1° febbraio, se non si provvederà alla regolarizzazione economica e contrattuale della situazione. Il contratto che regola il servizio tra Regione Piemonte, Province e società, è infatti fermo all’8 dicembre. “Alla data attuale – si legge nel comunicato – la Regione Piemonte non ha assunto alcun impegno formale rispetto al finanziamento dei servizi automobilistici oltre questa data e, in tale situazione, la Provincia di Vercelli garantisce le risorse solo fino al 31 gennaio”. Proprio per questo le tre società hanno deciso di fermare i pullman dal 1° febbraio. “Resta piena la disponibilità alla ripresa dei servizi  – conclude però il comunicato - ove la situazione di vacanza contrattuale abbia a risolversi”.

Lucia Panagini


Articolo di: martedì, 22 gennaio 2013, 9:05 p.
youkata
^ Top