Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 15 dicembre 2017
Articolo di: sabato, 07 gennaio 2012, 8:51 p.

Ricerche di Habtamu sospese nella zona del Novarese

Il suo telefono agganciato da una cella nella zona tra Salerno e Reggio Calabria

PETTENASCO - Sono state sospese questa mattina, sabato 7 gennaio, le ricerche di Habtamu Scacchi nella zona del Novarese.Il ragazzino, di soli 13 anni, scomparso da Pettenasco sul lago d'Orta nel pomeriggio di mercoledì 4 gennaio, potrebbe trovarsi, infatti, in Sud Italia. E così le ricerche si estendono un po' a tutt'Italia e in particolare alla zona di Reggio Calabria.

Il suo telefonino, infatti, rimasto come muto dopo una chiamata effettuata al padre nel pomeriggio di mercoledì (mentre quasi sicuramente si trovava tra Omegna e Miasino), si è rianimato questa mattina, agganciando una cella di Salerno, lungo l'autostrada Salerno-Reggio Calabria. Probabilmente, dunque, dopo essere giunto a Novara in treno (il ragazzo, di origine etiope, aveva acquistato un biglietto ferroviario lunedì pomeriggio), potrebbe aver proseguito sino in Sud Italia.

Non si cerca più il ragazzino neanche lungo la linea ferroviaria. A preoccupare i genitori, originari del Novarese ma residenti da tempo a Paderno Dugnano (sono a Pettenasco da Natale nella casa di villeggiatura) sono le sue condizioni, vorrebbero quanto meno sentirlo.

Sembrerebbe che il giovane avesse voglia di scoprire le sue origini, di tornare in Africa e nella sua terra, l'Etiopia. Le indagini dei Carabinieri continuano ora in stretta collaborazione con le Forze dell'Ordine della zona dove il telefono del ragazzino sarebbe stato agganciato.

Monica Curino

Articolo di: sabato, 07 gennaio 2012, 8:51 p.
^ Top