Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 25 febbraio 2018
Articolo di: domenica, 02 settembre 2012, 10:48 m.

Romagnano: giornata dei Musei e delle Terre a Villa Caccia

Sabato 8 settembre visite guidate, laboratori e un'anteprima del festival di cinema rurale

ROMAGNANO SESIA - “Riso di vino e d’acque. Le Terre delle Colline Novaresi e del Sesia”, è un piano di valorizzazione di ventiquattro piccoli borghi delle terre delle Colline Novaresi e del Sesia, ricchi di storia, arte, cultura, tradizioni, varietà di paesaggi e prodotti tipici. L’obiettivo è la valorizzazione culturale, turistica e paesaggistica delle Terre attraverso azioni di comunicazione e promozione, di formazione e di conoscenza, di coinvolgimento degli operatori e di servizi per la gestione integrata del patrimonio culturale, in particolare dei musei. Proprio per quest’ultimo fine tra le azioni del piano si sono previste giornate di promozione nei Musei delle Terre attraverso attività di animazione, laboratori didattici, visite ai beni e degustazioni di prodotti tipici: sabato 8 settembre toccherà al Museo Storico Etnografico della Bassa Valsesia di Romagnano Sesia. Il prograsmma prevede visite guidate al Museo alle ore 17.00 e alle ore 20.00. Anteprima del Festival di cinema rurale Corto e Fieno a partire dalle 18.00 con la proiezione del film Olga e il tempo di Manuele Cecconello (2007, 56’). Alle ore 19.00 fegustazione di prodotti tipici del territorio. Alle ore 21.00 proiezione del film Senza trucco – Le donne del vino naturale di Giulia Graglia (Italia 2011, 77’).  Già dalle ore 16.30, invece, è in programma un laboratorio per i bambini "Esplorando con i cinque sensi", esperienza sensoriale del territorio e della tradizione contadina in forma di gioco (info e prenotazioni: 3932776391). Al termine della rassegna Corto e Fieno, il giorno 16 settembre 2012 ad Ameno, verrà assegnato  dal Museo Storico Etnografico e dal Comune di Romagnano Sesia un premio speciale, intitolato alla romagnanese Maria Adriana Prolo, fondatrice del Museo Nazionale del Cinema di Torino e del Museo romagnanese.

Lucia Panagini

Articolo di: domenica, 02 settembre 2012, 10:48 m.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top