Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 17 gennaio 2018
Articolo di: giovedì, 14 aprile 2011, 12:00 m.

Sequestrati 3.500 capi di abbigliamento

Operazione della Guardia di Finanza di Borgomanero

BORGOMANERO - Le Fiamme gialle della Tenenza di Borgomanero hanno posto sotto sequestro oltre 3.500 capi d’abbigliamento rinvenuti in un negozio dell’Alto Novarese, risultati sprovvisti delle previste etichette recanti l’indicazione dell’effettivo Paese d’origine “extra Ue”. Si tratta del rispetto di quanto previsto in materia di informazione ai consumatori dal  vigente “Codice del consumo”: nel mirino della Gdf un negozio di articoli d’abbigliamento per bambini del Borgomanerese, gestito da un italiano, ove «sono state rinvenute numerose confezioni di prodotti tessili sprovviste delle indicazioni previste dalla vigente normativa - spiegano le Fiamme gialle - con particolare riferimento all’indicazione dell’effettivo Paese d’origine della merce, non comunitario».  L’analisi della documentazione contabile prodotta dal negoziante ha consentito ai militari coordinati dal tenente Emilia Altomonte di acclarare che i prodotti in questione - oltre 3.500 capi  - provenivano tutti dai mercati asiatici di Cina e India. La violazione riscontrata - si tratta di illeciti amministrativi - prevede, sotto il profilo sanzionatorio, il pagamento, da parte dell’esercente, di «una somma che va da un minimo di 516 euro ad un massimo di 25.823 euro, e che viene determinata caso per caso a cura della competente Camera di commercio  in relazione sia al numero dei capi illecitamente posti in vendita, sia al prezzo di listino dei prodotti».

 

Redazione online

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

Articolo di: mercoledì, 13 aprile 2011, 9:59 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top