Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 16 dicembre 2017
Articolo di: martedì, 21 giugno 2011, 12:00 m.

Sitai: accolta la richiesta per la Cassa in deroga

L’accordo firmato a Roma garantisce i lavoratori fino al 31 dicembre

PRATO SESIA - Accordo firmato: il Ministero del Lavoro ha detto sì alla cassa integrazione in deroga. Venerdì mattina i dipendenti del gruppo Sitindustrie si sono riuniti in assemblea, presso lo stabilimento Sitai di Prato Sesia, per discutere della sottoscrizione dell’intesa, che permetterà ai lavoratori dell’azienda valsesiana di ricevere gli altri sei mesi di cassa, quella in deroga, e andare avanti fino alla fine dell’anno.

«Nella giornata di ieri – ha commentato il segretario della Fiom Marco Ticozzi – siamo andati a Roma, per una riunione presso il Ministero del Lavoro e abbiamo sottoscritto l’accordo per la richiesta della cassa in deroga. Rimangono da sbrigare ancora alcune questioni tecniche, perché all’incontro di giovedì mancava la Regione Piemonte, che finanzia per il 40% la cassa in deroga. In ogni caso adesso  possiamo davvero dire che la questione è risolta: finalmente abbiamo delle garanzie, anche se il problema vero e proprio si ripresenterà il 31 dicembre, al termine degli aiuti statali».

In questi giorni, inoltre, sono state raccolte le firme per i documenti di immediata disponibilità (Did), che i dipendenti di Prato Sesia e Valduggia hanno siglato per non perdere il diritto alla cassa integrazione, partecipare ai corsi di riqualificazione professionale, che in questa fase diventano obbligatori e vincolanti, ed essere contattati per un possibile ricollocamento.

Valentina Matteo

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

Articolo di: lunedì, 20 giugno 2011, 7:32 p.
^ Top