Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 20 gennaio 2018
Articolo di: domenica, 30 ottobre 2011, 6:33 m.

Soroptimist Alto Novarese, l’annata sociale parte con due nuove socie

Sono Laura Piemontesi di Gattico e Carla Re di Borgomanero

BORGOMANERO - Cresce la famiglia del Soroptimist Club Alto Novarese: in occasione del primo meeting dell’annata sociale 2011/2012 sono state accolte infatti nel sodalizio, che ha sede presso il ristorante “Da Paniga”, due nuove socie: Laura Piemontesi di Gattico (insegnante presso la locale scuola elementare) e la borgomanerese Carla Re. A dare loro il benvenuto la professoressa Enrica Resini, rieletta per acclamazione ai vertici del club. La cerimonia è stata preceduta dalla relazione del presidente, reduce da un importante incontro tenutosi a Roma nel corso del quale il presidente nazionale Flavia Pozzolini ha individuato i programmi e le linee d’azione per il prossimo biennio che saranno incentrati sul tema “Donne per i diritti, diritti per le donne”. Un tema che subito è stato recepito in ambito locale. Alla serata d’apertura dell’annata sociale era ospite infatti Mario Metti,fondatore e coordinatore dell’Associazione Mamre che da anni gestisce sul territorio case di accoglienza per ragazze madri e donne che spesso hanno alle spalle storie di violenze e soprusi. Metti, assieme all’artista Annita Guerrieri, ha illustrato i progetto “...in viaggio con Penelope” realizzato con il sostegno del Soroptimist. Si tratta di un laboratorio creativo sorto all’interno della casa di accoglienza “Piccolo Bartolomeo” nella frazione di Santo Stefano. Un laboratorio aperto a tutti ogni giovedì mattina dalle 9,30 per realizzare arazzi ed elementi di arredo.

Carlo Panizza

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato 

Articolo di: domenica, 30 ottobre 2011, 6:33 m.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top