Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 22 maggio 2017
Articolo di: domenica, 24 febbraio 2013, 2:00 p.

Soroptimist Club Alto Novarese mette in palio 1000 euro per le scuole

Assegni da 500, 300 e 200 euro ai migliori lavori sul consumo responsabile

BORGOMANERO –  “Io non spreco……consumo consapevolmente”: questo il titolo del concorso sullo spreco alimentare rivolto agli alunni delle scuole elementari del territorio dal Soroptimist Club Alto Novarese che ha sviluppato a livello locale il progetto “Water and Food”, promosso dalla Federazione Europea del Soroptimist incentrato sulla sicurezza alimentare sia sul fronte delle disfunzioni alimentari dei paesi ricchi, sia sul fronte delle povertà di risorse dei paesi africani, è uno dei temi scelti dalla Federazione europea del Soroptimist.  Anche il Club Alto Novarese ha fatto proprio l’argomento, scegliendo da una parte di sostenere il progetto Ruanda per la formazione paralegale delle donne circa i loro diritti di accesso alla terra, e dall’altra promuovendo una campagna di sensibilizzazione sul tema degli sprechi alimentari.  
“Mentre nel mondo circa 900 milioni di individui soffrono la fame e quasi un sesto della  popolazione mondiale è malnutrita – spiega Adriana Macchi, socia fondatrice e portavoce del Club - ci sono 1,5 miliardi di obesi e ipernutriti e ogni anno i consumatori dei paesi ricchi sprecano 222 milioni di tonnellate di cibo, cioè l’equivalente dell’intera produzione alimentare dell’Africa sub-sahariana. Nell’Unione europea il 15% dei cittadini vive al di sotto del livello di povertà rivolgendosi ad enti benefici per sfamarsi, e un terzo del cibo prodotto a livello mondiale viene buttato. Ecco forse perché la Commissione europea potrebbe dichiarare il 2014 “Anno europeo contro lo spreco alimentare” dopo che alla fine dello scorso anno il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione di impegno per i Governi nazionali a fissare obiettivi in materia di prevenzione degli sprechi, indicando misure da attuare per raggiungerli. Il consumo alimentare - aggiunge Adriana Macchi - ha conseguenze sul territorio, sull'economia, sulla salute. Promuovere maggiore consapevolezza significa non solo prestare attenzione a ciò che mangiamo in termini di valori nutrizionali ma coinvolge tanti altri aspetti di responsabilità sociale ed ambientale”. Da sempre sensibile a queste problematiche il Soroptimist Alto Novarese ha deciso di coinvolgere gli alunni delle scuole lanciando il concorso sul tema “Io non spreco….consumo consapevolmente”. Tutti i dettagli dell’iniziativa (regolamento e scheda di adesione) si possono trovare su www.soroptimist-altonovarese.it.
“Abbiamo pensato - dice la Presidente del club  Marisa Zanetta - che i bambini con la loro fresca creatività e senza troppi condizionamenti, fossero i più adatti a suggerire agli adulti le piccole azioni quotidiane che possono fare la differenza. Si tratta di studiare un piccolo slogan, un disegno, una ricetta, un gioco, un decalogo di consigli per sostenere la campagna informativa, perché si capisca che ognuno può e deve fare qualcosa. I premi destinati (500 euro al primo classificato, 300 al secondo e 200 al terzo) vogliono essere un riconoscimento al lavoro dei ragazzi e anche un piccolo contributo alle loro attività in questi tempi così difficili”.  Le scuole interessate devono iscriversi inviando la scheda di adesione a info@soroptimist-altonovarese.it  entro il 28 febbraio 2013. Nella foto, Adriana Macchi e Marisa Zanetta.

Carlo Panizza

Articolo di: domenica, 24 febbraio 2013, 2:00 p.
youkata
^ Top