Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 22 agosto 2017
Articolo di: mercoledì, 28 novembre 2012, 2:59 p.

Sulle tracce del Cardinal Carlo Maria Martini

Incontro all'oratorio di Borgomanero con chi l'ha conosciuto

BORGOMANERO - “In bilico tra Santi e falsi dei. Il Cardinal Martini: tradizione o profezia?”. Questo il tema dell’incontro – testimonianza sulla vita e sul magistero del Cardinale Carlo Maria Martini a cinquant’anni dal Concilio Vaticano II. E’ in programma venerdì 30 novembre alle 21 nella sala conferenze “Don Gianni Cavigioli” all’Oratorio Parrocchiale di via Dante. Si tratta di un incontro inserito nel percorso culturale 2012-2013 denominato “Chiave di volta” promosso da Oratorio, Parrocchia di San Bartolomeo e Comune. Interverranno il borgomanerese Padre Piergiacomo Zanetti, gesuita che ha condiviso con Martini alcuni anni a Gerusalemme e don Damiano Modena, per lungo tempo segretario personale del Cardinale. L’alto prelato durante l’ultima Guerra Mondiale aveva frequentato a Gozzano il Liceo Sociale diretto dai Padri Gesuiti che allora fungeva anche da sede dell’Oratorio parrocchiale. Il Cardinal Martini fece ritorno a Gozzano il 2 settembre 1983 per celebrare il 25° di costituzione del nuovo Oratorio dedicato a “Don Bertoli”. Venne accolto in piazza San Giuliano dalle massime autorità locali con il Sindaco Rino Godi e dal parroco don Carlo Grossini scomparso il 29 luglio 2008. Incontrando gli ex compagni di studi ricordò con voce rotta dall’emozione i suoi trascorsi gozzanesi. “Io mi trovavo qui – disse – in quello che allora era Collegio: ospitava i ragazzi e i giovani che erano sfollati dal Collegio dei Gesuiti di Torino, bombardato, negli anni ’42, ’43, ’44; tempi durissimi, molto difficili e in quegli anni noi vivevamo qui all’ombra di questa Basilica, occupati nello studio, nel gioco, nella preparazione alla vita”. Nato a Torino il 15 febbraio 1927, Carlo Maria Martini entrò nella Compagnia di Gesù all’età di 17 anni. Dopo aver compiuto gli studi presso l’Istituto sociale di Torino (con la parentesi gozzanese) venne ordinato sacerdote il 13 luglio 1952. Proseguì negli studi biblici e nel 1978 venne nominato da Papa Paolo VI rettore della Pontificia Università Gregoriana. Il 29 dicembre 1979 venne nominato, a sorpresa, da Papa Giovanni Paolo II, arcivescovo di Milano in sostituzione del cardinale Giovanni Colombo, dimessosi per motivi d’età. Rimase in carica, facendosi apprezzare per le sue straordinarie qualità umane, per la disponibilità al dialogo con tutte le componenti della società e per aver favorito il dialogo interreligioso, sino al 2002 quando il Papa accolse le sue dimissioni per raggiunti limiti d’età. Lasciata la guida della diocesi ambrosiana, il cardinal Martini si ritirò a Gerusalemme per proseguire i suoi studi biblici ma nel 2008, per l’aggravarsi delle sue condizioni di salute (era affetto dal morbo di Parkinson) fece ritorno in Italia. E’ morto a Gallarate il 31 agosto 2012.

Carlo Panizza

Articolo di: mercoledì, 28 novembre 2012, 2:59 p.
youkata
^ Top