Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 20 settembre 2017
Articolo di: martedì, 18 settembre 2012, 7:16 p.

Tanto pubblico per la Sagra Settembrina [fotogallery]

Oltre sessanta punti attrattivi nel centro storico di Gozzano

GOZZANO - Una variegata proposta e le favorevoli condizioni meteorologiche hanno consentito l’ottima affluenza di pubblico alla terza edizione della “Sagra settembrina del Lago d’Orta”. “Un successo – ha detto il sindaco Carla Biscuola – con un una partecipazione che ha superato le previsioni”.

All’inaugurazione hanno preso parte molte autorità civili e militari tra cui il prefetto di Novara, i parlamentari Pastore e Nastri, gli assessori provinciali Godio e Tenace, il vicepresidente del Distretto Turistico dei Laghi, i sindaci di Briga e Gargallo, il comandante provinciale dei Carabinieri con i comandanti delle stazioni di Arona e Gozzano e numerosi amministratori gozzanesi e dei paesi limitrofi. Un particolare ringraziamento del primo cittadino e dell’Amministrazione comunale è andato all’Associazione “Gaudianum Events” (organizzatrice dell’evento) per aver contribuito a “risollevare” dal punto di vista turistico la cittadina, e alle molte associazioni e privati che hanno lavorato per realizzare l’evento.

La manifestazione ha inteso riproporre e ravvivare il binomio tradizioni ed enogastronomia. Oltre una sessantina i punti attrattivi del centro storico tra cui piazze, vie, cortili e palazzi nobiliari (come Palazzo d’Albertas). Molteplici le opportunità di visitare, conoscere, gustare, divertirsi, assistere a spettacoli, ascoltare musica… prendendo magari parte ai balli o a dimostrazioni quali l’antica arte di difesa del “Tai Chi Chuan”.

In mostra le opere dell’artista Barbara Biscuola realizzate in resine naturali e plexiglass e quelle in legno di Gianni Bacchetta. Presente anche l’ultimo dei laboratori ossolani (“Rossini”) che si occupa (insieme ad alcuni altri in Italia) dei restauri del Duomo di Milano utilizzando il marmo con cui la cattedrale è originariamente costruita: quello di Candoglia.

Tra le molte opportunità, la visita all’ “Atelier del riciclo” che ha sede a Briga Novarese con l’esposizione di abiti da sposa fatti con la tela della Bemberg, tappi, carta da imballaggio,bottiglie in plastica…). Tanti i punti di degustazione di piatti e vini locali situati nei cortili, uno dei quali ha ospitato anche le associazioni di Gargallo che hanno rivisitato i mestieri di una volta (dal ricamo ailavori contadini) e le usanze. Come quella di lavare i panni con il mastello, attività che hamolto incuriosito e coinvolto i bambini.

Non è mancato un momento di riflessione e preghiera nella centrale chiesa di Santa Marta nell’ambito della festa dell’Oratorio don Bertoli “Una luce nella notte”, promossa dalle Sentinelle del mattino”, guidata dai giovani e coordinata dal parroco don Enzo Sala e dal coadiutore don Fabrizio Cammelli, mentre la “Casa San Giuseppe” (Opera don Guanella) diretta da don Davide Patuelli ha presentato le proprie attività e proposto giochi per i più piccoli. Con il trenino la salita fino al colle del "Castello" per visitare la Basilica di SanGiuliano. C’erano, tra gli altri, uno spazio dedicato alla squadra di casa, l’A.C. Gozzano.

In piazza San Giuliano rievocazioni storiche medievali a cura del gruppo “Oscellae Felix”. Molto visitato lo stand della Provincia e del Distretto Turistico dei Laghi che ha proposto materiali di divulgazione. La manifestazione è stata patrocinata dal Comune. Hanno collaborato AIB Gozzano, Pro-Loco Gozzano e Bugnate, associazioni, residenti, Parrocchia, commercianti, artigiani, produttori, artisti, espositori, scuole di ballo. Patrocinio della Provincia di Novara e collaborazione del Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli.

> VEDI LA FOTOGALLERY 

Maria Antonietta Trupia

Articolo di: martedì, 18 settembre 2012, 7:16 p.
youkata
^ Top