Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 23 febbraio 2018
Articolo di: lunedì, 09 luglio 2012, 7:12 p.

Treni privati sull’Arona-Santhià?

Anche questa tratta tra quelle che potrebbero essere affidate agli "sponsor"

Operatori privati sulla linea Arona-Santhià, per ripristinare il traffico ferroviario sospeso dal 17 giugno e organizzare anche dei convogli turistici. E’ una delle ipotesi emersa oggi alla riunione di quadrante a cui hanno preso parte la Regione, le Province di Novara, Vercelli, Verbania e Vco, i Comuni e i comitati pendolari. “La Regione ha ascoltato le criticità emerse in queste prime settimane di servizio sostitutivo di pullman e ha ipotizzato di far ripartire i treni attraverso operatori privati” spiega Pierfranco Mirizio, assessore all’Urbanistica del Comune di Borgomanero e pendolare storico della tratta. Come per le altre 13 linee ferroviarie soppresse dalla Regione è infatti in corso una ricerca di mercato per trovare privati disposti gestire servizi low cost e sperimentali sui cosiddetti “rami secchi”. Una soluzione che però non si prospetta certo a tempi brevi per i pendolari, che nel frattempo continueranno a viaggiare su pullman sostitutivi fino a dicembre. Sono in programma però altri incontri per rivedere eventualmente il servizio entro settembre, quando ricominceranno le scuole e il numero di viaggiatori aumenterà “La prima richiesta che ho presentato a nome dei pendolari borgomaneresi è di avere un unico pullman sulla tratta, senza dover cambiare a Romagnano Sesia, almeno negli orari più frequentati – sottolinea Mirizio – Ma per ora non abbiamo ricevuto risposta. E altrettanto non ci è stato detto nulla di che cosa accadrà in caso di sciopero, se e quali servizi saranno garantiti”. Su questi aspetti operativi dovrebbe essere a breve convocata una seconda riunione di quadrante.

Lucia Panagini

Articolo di: lunedì, 09 luglio 2012, 7:12 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top