Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 21 febbraio 2018
Articolo di: venerdì, 09 novembre 2012, 5:10 p.

Un novarese svela i segreti… dell’agente segreto più famoso del mondo!

E’ in libreria il saggio di Marco Paracchini sui 50 anni del fenomeno cinematografico James Bond

NOVARA – La sua presentazione è diventata un mito: “Sono Bond, James Bond”. Ma dietro quelle semplici parole c’è un vero e proprio mondo: un eroe moderno, un personaggio della storia del cinema, sei interpreti, ventidue film e un numero sconfinato di bellissime Bond-girl. Tutti aspetti indagati da Marco Paracchini, regista novarese, appassionato dell’agente 007 nato dalla penna di Ian Fleming.
E’ passato mezzo secolo dalla prima apparizione sul grande schermo della spia britannica: era il 5 ottobre del 1962 e a prestargli il volto era un indimenticabile Sean Connery. Il libro, intitolato “James Bond 1962-2012. Cinquant’anni di un fenomeno cinematografico”, parte da lì per raccontare la storia di un personaggio diventato icona, arrivando fino al recentissimo “Skyfall”, appena uscito nelle sale cinematografiche.
“James Bond è costume, società, vita, rumors, azione, vendetta, sangue, rabbia, astuzia, sagacia, efficacia, merchandising e molto altro. 007 è l’emblema dell’evoluzione degli ultimi cinquant’anni, il simbolo di una giustizia che vive solo nella fiction, la personificazione dell’uomo duro e puro, l’allegoria di chi non deve mai chiedere permesso e la rappresentazione dei sogni (anche fornicanti) degli uomini” si legge nella presentazione del testo.
Un volume ampio e ricco di spunti per riflettere, sognare, ma anche per capire come è stata costruita l’immagine di uno dei personaggi più longevi e seguiti del grande schermo. Marco Paracchini analizza il fenomeno dal punto di vista sociale, economico e cinematografico, forte della sua esperienza di regista free-lance, scrittore e docente accademico. E soprattutto di grande fan di James Bond.
Il volume, edito da Phasar Edizioni è disponibile in formato cartaceo (12 euro) e come eBook in oltre 30 bookstore online. 

Lucia Panagini

Articolo di: venerdì, 09 novembre 2012, 5:10 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top