Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 17 febbraio 2018
Articolo di: sabato, 25 febbraio 2012, 8:08 p.

Va su un sito porno, e finisce nel mirino di finti poliziotti-estortori

L’ennesima truffa telematica svelata dalla denuncia di un omegnese

OMEGNA - Va su un sito porno, e si ritrova il computer bloccato, non prima di aver ricevuto una minacciosa mail da parte della (sedicente) “Polizia postale e delle comunicazioni” che gli chiede un “riscatto” di 100 euro per sbloccarglielo. Solo che la Polizia, quella vera, di certo non agisce così, e in ogni caso non richiede mai il pagamento di somme di denaro a nessun titolo. Si tratta delle ennesima truffa informatica - denunciata da un omegnese - occasione per la Questura del Vco di mettere in guardia contro i pericoli della rete. Nello specifico si è trattato di «un’azione criminosa ancor più subdola e credibile in quanto il messaggio di ammonimento, e la consequenziale richiesta di pagamento, appare sul terminale accompagnata da una immagine che riproduce fedelmente l’intestazione del Cnaipic (Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche) e il logo della Polizia di Stato».

Paolo Viviani

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sull’edizione di sabato 25 febbraio del Corriere di Novara in edicola o direttamente online in versione digitale sfogliabile 

Articolo di: sabato, 25 febbraio 2012, 8:08 p.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top