Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 25 febbraio 2018
Articolo di: giovedì, 05 aprile 2012, 10:33 m.

Valle Strona: al via i lavori su 6 ripetitori tv

La Provincia del Vco finanzia l'estensione del segnale digitale in montagna

VALLE STRONA - Il passaggio al digitale terrestre avvenuto tra ottobre e novembre 2010 crea ancora problemi di ricezione nei paesi della Valle Strona e anche in altre valli del Vco. Per questo la Provincia, in collaborazione con le Comunità Montane, ha deciso di intervenire per l'adeguamento tecnologico. Richiedere e ottenere le autorizzazioni dal Ministero non è stato breve "ma ora la Valle Strona e le valli dell’Ossola sono quasi al traguardo del superamento del problema, per la soluzione del quale la Provincia ha assegnato 242 mila euro alla Comunità Montana delle Valli delle Ossola e 58 mila euro alla Comunità Montana Due Laghi, Cusio Mottarone e Valstrona” ha spiegato ieri in una conferenza stampa il presidente della Provincia del Vco, Massimo Nobili. “Per quanto riguarda la Valle Strona, – spiega il Presidente della Comunità Montana Due Laghi Cusio Mottarone e Valle Strona Paolo Marchesa Grandi – adegueremo 6 tralicci di Germagno, Chesio, Luzzogno, Massiola, Sambughetto, Forno per ricevere l'informazione locale. La spesa è sostenuta dalla Provincia: noi abbiamo già indetto e chiuso il bando per l’individuazione della ditta che si occuperà dell’intervento che dovrebbe essere ultimato entro l’estate”. Più complicata la situazione con il segnale Rai: per riportarlo in quei paesi dove risultava totalmente assente la Comunità montana Due Laghi, Cusio Mottarone e Valle Strona ha provveduto all’adeguamento dei suoi impianti attraverso gli appositi finanziamenti regionali (47 mila euro), effettuando l’installazione delle apparecchiature necessarie. Su tutto il territorio della Provincia del Vco è ora in corso una mappatura del segnale Rai, per invitare poi l'azienda a risolvere i problemi di ricezione.

Lucia Panagini

Articolo di: giovedì, 05 aprile 2012, 10:33 m.

Dal Territorio

Elisa e la scelta di partorire in casa

Elisa e la scelta di partorire in casa
GARGALLO L’intimità di un momento unico, vissuto in casa con la propria famiglia, partecipe dell’evolversi dell’evento. Elisa Botto Steglia ci accoglie, a poche settimane dal parto, sorridente e serena con il suo bimbo in braccio. Sullo sfondo della stanza i disegni colorati del suo primo figlio. Per la giovane mamma la decisione di partorire a casa (seguita ad un(...)

continua »

Altre notizie

^ Top