Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 18 novembre 2017
Articolo di: sabato, 08 dicembre 2012, 11:59 m.

Valstrona, i cittadini chiedono un incontro con il Prefetto

Più di 200 persone contro alla realizzazione di una centralina a Marmo

VALSTRONA - Attendono una risposta anche dal Prefetto i componenti del comitato “Acque libere” della Valle Strona. Hanno chiesto di essere ricevuti per raccontargli la questione inerente il progetto di realizzazione della centralina Marmo Valstrona contro la quale si sono schierati in più di 200. Un numero che pare sia destinato a crescere, come ha annunciato Stefano Piana, uno dei componenti, giovedì 6 dicembre prima di una riunione convocata la sera stessa presso la sede della Pro loco a Strona.

L’assenza di risposte e di un dibattito proficuo nell’ultima seduta del Consiglio di Comunità montana “Due laghi-Cusio Mottarone-Valstrona”, lo scorso 26 novembre, ha contribuito ad aumentare le richieste di spiegazione da parte di tante persone della Valle fino ad allora non coinvolte nel dibattito. «Anche per questo abbiamo deciso di fare un incontro - ha aggiunto Cristina Piana - Così potremo spiegare a tutti lo stato dell’arte di questo progetto di cui si parla da tempo ma che pare sia ignoto anche ai consiglieri di entrambi gli schieramenti, che siedono in seno all’ente montano. Ce ne siamo accorti lo scorso 26 novembre». In quella sede nessuno ha dichiarato di essere preparato sull’argomento e il presidente, Paolo Marchesa Grandi, non avrebbe soddisfatto con la sua risposta le richieste sollevate dal Comitato. Stefano Piana spiega: «Ci chiediamo che ne sarà del progetto quando non ci sarà più la Comunità montana, prossima alla messa in liquidazione». 

Luisa Paonessa

Articolo di: sabato, 08 dicembre 2012, 11:59 m.
youkata

Dal Territorio

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero
BORGOMANERO - Secondo i dati ufficiali contenuti nel rapporto redatto dal Ministero della Salute, in Italia nel 2014 i celiaci erano 172.197, con un incremento di quasi ottomila unità rispetto al 2013 e addirittura di 23.500 rispetto al 2012. La celiachia è definita dalla scienza medica come una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine(...)

continua »

Altre notizie

^ Top