Corriere di Borgomanero

Periodico Indipendente di Borgomanero, Cusio e Bassa Sesia

montipo

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 21 novembre 2017
Articolo di: mercoledì, 28 novembre 2012, 11:40 m.

Venticinque anni di gemellaggio alpino tra Borgomanero e Laveno Mombello

Domenica di festa per ricordare il sodalizio tra sezioni che dura un quarto di secolo

BORGOMANERO – “Volersi bene costa niente”: non uno slogan bensì semplici parole per testimoniare un’amicizia e una collaborazione che dura da un quarto di secolo. Le hanno pronunciate domenica i presidenti delle “penne nere” di Borgomanero Augusto Cerutti e di Laveno Mombello, Piercarlo Minari in occasione dei venticinque anni di gemellaggio dei due Gruppi Alpini. Lo scambio delle targhe è stato preceduto dalla cerimonia dell’alza bandiera nel cortile della sede degli alpini in via Caduti nei lager nazisti alla presenza delle massime autorità cittadine tra cui il Sindaco Anna Tinivella, il vice Sindaco Sergio Bossi e l’Assessore alla cultura Ignazio Stefano Zanetta. Dopo la messa in suffragio degli alpini caduti e dispersi in guerra e di quanti hanno perso la vita nelle missioni internazionali celebrata da padre Daniele del Convento francescano di Monte Mesma ha fatto seguito al ristorante “Da Paniga” il pranzo sociale nel corso del quale sono stati premiati con la “stella alpina d’oro” Euridio Repetto per l’impegno profuso all’interno del Gruppo, Luisa Caligara (moglie del capo gruppo Augusto Cerutti) e Carla Gattoni (moglie del vice capo gruppo Roberto Cattellino) sempre in prima fila nell’organizzazione delle “Sagre alpine” sin dalla prima edizione tenutasi nell’estate del 1972. Durante la cerimonia Cerutti ha consegnato al Sindaco copia del “Libro verde della solidarietà” con l’indicazione di tutte le iniziative promosse nel 2011 e le somme devolute in beneficienza ad enti e associazioni. Nella foto, di Panizza, un momento dell’adunata alpina.

Carlo Panizza

Articolo di: mercoledì, 28 novembre 2012, 11:40 m.
youkata

Dal Territorio

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero

Cucinare senza glutine: il corso a Borgomanero
BORGOMANERO - Secondo i dati ufficiali contenuti nel rapporto redatto dal Ministero della Salute, in Italia nel 2014 i celiaci erano 172.197, con un incremento di quasi ottomila unità rispetto al 2013 e addirittura di 23.500 rispetto al 2012. La celiachia è definita dalla scienza medica come una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine(...)

continua »

Altre notizie

^ Top